Ieri belle notizie per Jorge lorenzo,oggi grande paura per Alex de Angelis. Il pilota del Team Ioda è stato disarcionato dalla moto alla curva 9 del circuito di Montegi in Giappone ed è rimasto esanime sulla pista accanto alla moto distrutta per alcuni agghiaccianti istanti. Il centauro 31enne è stato subito soccorso e trasportato all'ospedale Dokkyo di Mibu con l'eliambulanza.

La dinamica

Anche se l'esatta dinamica è ancora da accertare testimoni, tra cui Rossi, passato subito dopo, riferiscono che il pilota italiano ha preso il controllo dell'anteriore all'uscita della curva nove del circuito ed è stato sbalzato dalla propria moto, la quale ha proseguito andando a sbattere contro il guard rail.

Sembra che De Angelis abbia fatto un high side visto che c'era una traccia nera sul cordolo, e questo lo ha portato anche lui a schiantarsisulla sinistra contro il guard rail.

Le condizioni

Il pilota sanmarinese è stato soccorso in pista dall'ambulanza e fortunatamente era cosciente ed in grado sia di parlare che di muovere le gambe. Una volta stabilizzato è stato portato con l'elicottero all'ospedale per ulteriori accertamenti.

Il responsabile della Clinica Mobile, il dott. Zasa, ha fatto sapere che De Angelis all'inizio ha perso conoscenza ma l'ha recuperata poco dopo e questo fa ben sperare. Notizie più precise sono arrivate solo ore dopo a seguito della TAC e il bilancio è serio ma non grave. Alex de Angelis ha riportato: contusione polmonare senza versamento con fratture costali bilaterali, lieve trauma cranico chiuso e frattura di 5 vertebre toraciche e della quarta lombare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moto GP

"Nei prossimi giorni bisognerà monitore i polmoni per essere sicuri che si sviluppi un'insufficienza respiratoria" spiega il dott. Macchiagodena "Inoltre dobbiamo assicurarci che le fratture vertebrali non siano instabili perché potrebbero causare danni al midollo spinale che per ora fortunatamente non sono presenti".

Probabilmente per il pilota 31enne la stagione è finita, lo rivedremo sulle piste l'anno prossimo.

Il Gran Premio del Giapponesi prospetta ricco di emozioni, e ci auguriamo che le prossime siano solo positive.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto