Con il posticipo di lunedì si è chiusa la seconda giornata di ritorno del campionato di basket di serie A1. Fa rumore la battuta d'arresto per la Grissin Bon che, ad Avellino, ha rimediato una sconfitta per 75 a 67 a favore della Sidigas che, con uno scatenato Ragland (25 punti) si è imposta e continua il suo buon percorso in campionato, dove difende un onesto sesto posto. A guadagnarci è l'Olimpia Milano: l'EA7 ha infatti vinto il derby contro l'Openjobmetis Varese (86 a 64 sul parquet di Masnago) e si porta da sola in testa alla classifica, seguita però da un terzetto che, oltre a Reggio Emilia, comprende anche le sorprendenti Cremona e Pistoia.

La Giorgio Tesi Group batte la Consultinvest

L'ultimo incontro della seconda giornata ha infatti stabilito che la corsa di Pistoia deve continuare. Ha vinto in rimonta (77-75) la squadra di Vincenzo Esposito, relegando Pesaro all'ultimo posto in classifica, nonostante i 25 punti di Austin Daye. Decisiva, su quest'ultimo, la stoppata finale di Blackshear sul tiro decisivo che avrebbe potuto concludere la partita a favore della Vuelle.

La Vanoli continua a sorprendere

Con al vittoria sul campo di Trento, l'altra sorpresa del campionato è certamente la Vanoli Cremona, la quale, approfittando dello stato di grazia del gioiellino Mian, ha battuto la Dolomiti Energia Trento. Mian ha scardinato la difesa dell'Aquila a suon di triple (17 punti per lui), per il risultato finale di 78-71. Sembrano invece aver perso la bussola il Banco Sardegna Sassari e l'Umana Reyer Venezia, sconfitte la prima in casa dall'Acqua Vitasnella Cantù (86-78) la seconda invece è uscita perdente sul campo della Betaland Capo D'Orlando la quale vincendo 55-53 lascia l'ultimo posto della classifica a Pesaro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Risale la china anche la Pasta Reggia Caserta, che si impone a Torino contro la Manital per 87 a 83, mentre torna alla vittoria l'Obiettivo Lavoro Bologna che, dopo tre overtime, ha ragione di una Enel Brindisi per 115-109, nella gara dal punteggio più alto della stagione in corso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto