Fuori tutti gli italiani impegnati questa settimana in Cina e Uzbekistan. Anche l’ultimo superstite, il lucky loser Thomas Fabbiano, si è fatto eliminare negli Ottavi di finale con due tie-break. Intanto Sara Errani, uscita al primo turno di Wuhan, si ferma fino al termine della stagione.

Fabbiano fuori a Shenzhen

Non doveva nemmeno partecipare al torneo ATP di Shenzhen: Thomas Fabbiano, eliminato nelle qualificazioni da quel Whittington che poi avrebbe fatto fuori al primo turno Luca Vanni. Ed invece la sorte è stata benevola col giocatore pugliese, richiamato in extremis per il forfait di Zverev mentre era già con le valigie in mano.

Fabbiano è stato anche bravo poi ad approfittarne alle spese del nipponico Nishioka, battuto in tre set nei sedicesimi di finale. Nulla però ha potuto l’azzurro negli ottavi contro il navigato tennista brasiliano Thomaz Bellucci, impensierito comunque nei due set portati entrambi al tie-break dal ragazzo di San Giorgio Jonico, ma vinti lo stesso dall’atleta carioca per 7-6 (7-2), 7-6 (7-4). Questo risultato permetterà a Thomas Fabbiano di risalire la classifica Atp, piazzandosi momentaneamente al numero 108 del ranking in attesa della conclusione dei tornei settimanali, momento in cui verrà stabilito il posizionamento ufficiale.

Sara Errani arrivederci al 2017

Reduce negli ultimi mesi da prestazioni poco esaltanti dovute a continui malanni fisici e problemi respiratori che hanno avuto ripercussioni anche di natura motivazionale, Sara Errani ha deciso di prendersi una pausa per ricaricare le batterie in vista dei primi appuntamenti della stagione 2017.

I migliori video del giorno

Dopo il buon terzo turno al torneo olimpico di Rio2016, la bolognese infatti ha incontrato serie difficoltà in altri tornei quali Cincinnati, New Haven e Us Open, venendo sempre eliminata al primo incontro anche con avversarie sicuramente alla sua portata. Nella recente spedizione in Cina ha esordito vincendo (ma con fatica) con la cinese Han prima di perdere successivamente con la Golubic ed infine, nell’ultima apparizione a Wuhan, la sconfitta in tre set con Barbora Strycova, che curiosamente è stata la sua sfidante in finale nel torneo di Dubai, unico successo stagionale per l’italiana. Sara Errani rinuncia a Pechino, Linz e Mosca, pronta a rimettersi in carreggiata e a tornare l’anno prossimo carica di nuova grinta ed ottime motivazioni per regalare ai tifosi ancora importanti vittorie.