Venerdì 21 ottobre 2016, è stata presentata la scarpa dal nome napoli running, solo Boston, Praga e Berlino hanno una scarpa dedicata. La presentazione è stata l'occasione per presentare i prossimi appuntamenti che Adidas porterà a Napoli. Adidas oggi in Italia punta su Napoli in maniera importante. Gli eventi dei prossimi mesi saranno il 18 dicembre, la coast to coast Positano - Sorrento, il 5 febbraio secondo evento, la mezza maratona di Napoli, che sarà il preludio al grande evento del 2018, la maratona di Napoli. che si propone di diventare uno dei una grandi appuntamenti nei prossimi anni nella città di Napoli.

Alla presentazione c'erano carlo capaldo, presidente della IAFF settore maratone, ed amministratore delegato di Napoli Running, per il comune di Napoli Ciro Borriello assessore allo sport, ed Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili. Ad aprire l'evento è stato Carlo Capaldo, ovvero colui che organizzarà tutti i prossimi eventi a napoli. Ma come si è arrivati ad aggiudicarsi la presenza di Adidas, organizzazione e sponsor, per questi eventi di tale importanza e portata. Il progetto è proprio di Carlo Capaldo, cresciuto a Napoli e poi andato via. Adesso un grande ritorno nella sua città natale con grandissima voglia, grandissima passione ed una vastissima competenza. L'obiettivo è quello di fare grandi cose sia da un punto di vista sportivo competitivo, che da un punto di vista sociale.

Perchè Adidas e la maratona scelgono Napoli? Queste le parole di Capaldo:" Perché credo nel progetto, io lavoro con Adidas da vent'anni, io lavoro in Giappone con Adidas, in Cina con Adidas eccetera, mi conoscono abbiamo sempre fatto "delivery" come si dice, abbiamo sempre ottemperato a quelli che sono i nostri obblighi, gli ho presentato il progetto, all'inizio erano un po' sorpresi, ma ci siamo guardati negli occhi e gli ho assicurato il mio massimo impegno e ci hannno creduto, ed è per noi un elemento di immenso prestigio anche perché adidas da quest'anno non lavorerà più con Milano e quindi in Italia lavorerà solo con Napoli, il che è anche un fatto politico importante."La grande maratona di Napoli sarà, secondo le parole di Capaldo, un punto di arrivo se basata su una serie di esperienze tecniche, di esperienze sociali, ed esperienze di percorso.

È il punto di arrivo, è considerato come la mamma di tutte le discipline, la maratona.

L'obiettivo sarà quello di lavorare su quanto già è stato fatto a Napoli per quanto riguarda la maratona, mettere insieme altre competenze e cercare di lavorare per presentare al mondo un evento competitivo. Già la mezza maratona sarà un grosso evento, con 3600 persone nella scorsa edizione, crescerà sempre di più.

Quest'anno ci sarà anche una novità, una "Family-Run" per famiglie, bambini, mamme e non. E' il primo inizio e una prima finestre che si aprie sul sociale che poi diventerà la porta d'ingresso.

Queste le parole a conclusione di Capaldo: "Questa bella scarpa, la Napoli running, dedicata a Napoli, che arriva dopo quella dedicata a Boston, quella dedicata a Praga e quella dedicata Berlinerlino, è un grossissimo privilegio, in realtà nessuno se l'aspettava, molte persone fuori da Napoli, qualche volta, hanno qualche pregiudizio, hanno delle opinioni su Napoli dal punto di vista sportivo, che non corrisponde alla realtà, noi vogliamo dimostrare all'Adidas ed a tutti gli attori internazionali che possiamo lavorare, possiamo lavorare bene e possiamo avere successo insieme.

Con una scarpa con il nome Napoli, si corre e si cammina meglio, possiamo dire soprattutto che se questa passione è qui, a sinistra del torace, si corre con il cuore e si corre più veloce."

Segui la nostra pagina Facebook!