Si dice che il settimo sia un anno di crisi.... pare non sia così per il Torneo della befana organizzato a Chatillon dal Coordinamento UISP Pallavolo Piemonte. Il torneo, arrivato alla settima edizione e dedicato a tutte le categorie giovanili maschili e femminili dalla Under 12 alle Under 20, sarà scenario di sport, gioia e divertimento in quel di Chatillon, presso il palazzetto dello Sport di Via Mus 20. Il fischio di inizio è fissato per le ore 9.00 per concludersi intorno alle 18.00 con le premiazioni e la distribuzione di premi, caramelle e cioccolatini a tutti gli atleti presenti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Pallavolo

Il torneo vedrà confrontarsi i giovani atleti con l'ormai collaudata, ed apprezzata dai partecipanti, formula a tempo. Ogni partita sarà composta da due set da venti minuti ciascuno durante i quali si punti si sommeranno ad oltranza fino allo scadere del quarantesimo minuto effettivo di gioco.

Al termine della partita, vincerà la squadra che avrà messo a segno più punti. Se la vittoria avrà due o più punti di scarto, verranno assegnati tre punti alla squadra vincitrice; se ci sarà invece un solo punto di differenza, i punti assegnati ai vincitori saranno due mentre uno lo guadagnerà la perdente. Nel caso di parità, ciascuna squadra porterà a casa un punto.

Lo spirito di questo torneo - dicono gli organizzatori - è quello di "fare aggregazione", di creare i presupposti per nuove amicizie più reali e meno virtuali. Ed è per questo che anche quest'anno verrà riproposta la formula "2 giorni", con la possibilità di arrivare il giorno prima del torneo, condividere gli spazi, mangiare, giocare, scherzare e ballare insieme agli altri ragazzi, dirigenti ed allenatori. Si dormirà poi tutti in palestra muniti di sacco a pelo per poter fare un'esperienza diversa dal solito...

I migliori video del giorno

almeno per la location. Sarà un giorno di festa e di allegria senza dimenticare la parte agonistica che, dosata nel modo giusto, male non fa a nessuna competizione sportiva, nemmeno in quelle organizzate dalla uisp che mettono in primo piano lo "Sport per Tutti", di qualità ma per tutti!