Altro record per Gianluigi buffon, portiere della Juventus e della nazionale italiana. Domani durante il match (che si giocherà a Palermo e sarà trasmesso dalla Rai alle 20:45) contro l'Albania, in cui ci si contende la qualificazione ai mondiali di Russia 2018, il portiere si presterà a firmare le sue 1000 presenze ufficiali in campo, senza contare le partite giovanili e amichevoli . Record che fino ad adesso era stato raggiunto solo da Paolo Maldini con 1028 partite ufficiali da titolare.

Pubblicità
Pubblicità

L'esordio di Gianluigi Buffon

L'esordio è avvenuto a soli 17 anni durante il match Parma-Milan del novembre del 1995 (che terminò con uno 0-0 e di cui si può ricordare il suo straordinario doppio intervento su Roberto Baggio e George Weah), sarà solo l'inizio della fantastica carriera fatta di innumerevoli trofei e record. Tra queste possiamo ricordare:

  • le 220 presenze con la maglia del Parma;
  • 612 presenze tra i pali della Juventus, avventura iniziata nel 2001/02 e destinata a durare ancora per qualche anno. Club con cui il portiere ha vinto ben 7 scudetti e con cui ha disputato due finali della UEFA Champions League;
  • 168 presenze con la maglia della Nazionale italiana di calcio. Nel 2006 a Berlino diventerà campione del mondo;
  • 227 partite in Serie A con la porta inviolata; numero che gli permette di superare il precedente record stabilito da Dino Zoff;
  • ben due record durante l'annata 2015/16: 973 minuti di imbattibilità e 10 match senza subire gol.

Nonostante i suoi 39 anni appena compiuti e i numerosi nuovi talenti che stanno spopolando all'interno dei campionati italiani ed esteri (ad esempio il giovanissimo talento del Milan Donnarumma), Buffon non ha proprio intenzione di fermarsi.

Pubblicità

Infatti, grazie alla sua straordinaria lucidità e continuità tra i pali, domani lo vedremo tra i protagonisti del match contro l'Albania.

L'unica cosa su cui lo stesso Buffon ci assicura è che, molto probabilmente, non ci saranno altri 1000 record a causa di un suo ipotetico ritiro nel 2018. Ma di sicuro quello di Paolo Maldini verrà superato senza alcun tipo di problema.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto