C'è voglia di riscatto, in casa Reyer. Stasera il Taliercio riapre le porte agli appassionati di Basket, con i tifosi veneziani che proveranno a spingere la squadra verso il pareggio nella serie decisiva. Sabato scorso, infatti, Trento, che aveva già dimostrato più volte la propria pericolosità fuori casa, ha vinto e convinto, aggiudicandosi Gara 1 con il punteggio di 83-74. Il distacco finale di 9 punti sorride paradossalmente a Venezia, che ha chiuso in passivo i primi tre quarti, presentandosi agli ultimi 10 minuti in svantaggio di 18 punti, per poi recuperarne la metà. Sprint finale che, anche se tardivo per evitare la disfatta interna, tiene vive le speranze dei tifosi veneziani per Gara 2 di stasera.

Pubblicità
Pubblicità

Venezia-Trento, il percorso delle finaliste

Venezia e Trento sono arrivate ai playoff piazzandosi rispettivamente 2ª e 4ª nella regular season (alle spalle di Milano, 1ª, ed Avellino, 3ª). Negli scontri diretti in campionato, Trento ha però ottenuto una doppia vittoria, espugnando prima il Taliercio 76-59 (prima sconfitta stagionale per la Reyer, alla terza di campionato), e poi vincendo in casa 65-57.

Pubblicità

Durante i playoff, Venezia ha eliminato Pistoia (3-1) e Avellino (4-2), mentre Trento ha iniziato la propria parabola ascendente chiudendo subito la pratica Sassari (3-0) e compiendo poi l'impresa con Milano (4-1, con tre vittorie esterne su tre gare giocate). Con queste premesse Trento si è presentata in Finale Scudetto come un avversario sicuramente temibile ed in Gara 1 ha confermato il proprio valore. I timori dei tifosi veneziani si sono subito tramutati in realtà, complice una Reyer non al massimo della forma.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Venezia-Trento, cos'è successo in Gara 1

Venezia ama il gioco offensivo e ha basato tante vittorie sulla precisione dalla lunga distanza. Anche contro Trento la squadra di De Raffaele ci ha provato con insistenza, ma 8 centri su 36 tentativi (22,2%) rappresentano un dato eloquente sia per la squadra sia per i singoli (Bramos 1/6; Filloy 0/5; Tonut e Viggiano 0/3). Il dato si scontra poi con la miglior prova da tre nei playoff di Trento: 6/13 (46,6%).

Coach Buscaglia è riuscito ancora una volta ad ottenere il massimo e se possibile anche di più dai suoi giocatori: quattro uomini in doppia cifra (il migliore Shields, con 18 punti realizza il suo record in Italia), 13 palle perse contro 15 recuperi (7 sono merito di Sutton), 7 assist per Craft. Infine, senza pretesa di "significatività tecnica", fa comunque riflettere anche il dato delle schiacciate: 7-0 per Trento, a sottolineare comunque la facilità con cui, spesso, gli ospiti sono arrivati indisturbati a canestro.

Pubblicità

Cosa aspettarsi stasera (e dove seguire il match)

Il match di stasera sarà una battaglia. Tante le alternative, gli assi nella manica, le direttive su cui lavorare per indirizzare a proprio vantaggio questa Gara 2. Trento vuole continuare a sorprendere (ma chi è che si sorprende ancora?!), Venezia non mollerà un centimetro. La squadra di casa ha l'obbligo di vincere, magari ripartendo dall'ultimo quarto di Gara 1 (parziale di +9), Trento dovrà saper soffrire e trovare velocemente le contromosse tecniche alle scelte di De Raffaele, che non tralascerà sicuramente l'aspetto psicologico, ma che dovrà ricercare nella tattica il modo di spuntarla e andare a Trento sull'1-1.

Pubblicità

L'appuntamento per gli appassionati è per stasera, ore 20.45, su Rai Sport e Rai Sport + (streaming su Rai Play), oppure su Sky Sport 1 per gli abbonati al satellitare (streaming su Sky Go).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto