Orlandina Basket sul mercato tra partenze ed arrivi. Ha già lasciato Capo d'Orlando il giocatore canadese Justin Edwards che si è trasferito alla formazione sud-coreana dei Goyang Orions. Edwards ha disputato 16 partite con la canotta paladina tra campionato e Champions League.

La società del presidente Enzo Sindoni ha già sottoscritto, fino al termine della stagione, un contratto con il playmaker americano Eric Maynor. Classe 1987, 191 cm, Maynor è stata prima scelta del Draft NBA 2009 (chiamata #20 da parte degli Utah Jazz). Per lui 5 stagioni nella NBA tra Utah Jazz, Oklahoma City Thunder, Portland Trail Blazers, Washington Wizards e Philadelphia 76ers.

Complessivamente ha disputato 267 gare della stagione regolare con una media punti di 4,3 a partita e 2,8 assist.

“Ricevuta l’offerta per Edwards – ha dichiarato il direttore sportivo Giuseppe Sindoni - ci siamo tuffati sul mercato per capire se avallare o meno questa operazione. La disponibilità di Maynor ci ha subito spinti a pensare a questo restyling. Ci siamo confrontati con coach Di Carlo e abbiamo scelto subito questa strada”. Adesso l'Orlandina attende anche l'arrivo del giocatore americano Dustin Hogue, classe 1992, lo scorso anno a Trent,o che ha già firmato con la società paladina.

Sempre sul fronte delle partenze i paladini hanno ceduto in prestito, sino a fine stagione, Arturs Strautins all’Agribertocchi Orzinuovi, formazione che milita nel girone Est della Serie A2. L’atleta lettone è sotto contratto con Capo d'Orlando fino al 2019 e completerà nella nuova società il percorso di formazione italiana che lo renderà utilizzabile come giocatore italiano in Serie A già dalla prossima stagione.

Per via delle differenti regole tra i campionati, però, può già giocare in A2 con lo status di italiano.

Mini-camp a Malta

Intanto, approfittando della pausa del campionato per via degli impegni delle nazionali nelle qualificazioni alla FIBA World Cup, la società di Capo d'Orlando effettuerà, dal 23 al 26 novembre, un mini-camp di tre giorni a Malta. La squadra, ad esclusione dei nazionali Arnoldas Kulboka (Lituania), Mario Ihring (Slovacchia) e Jakub Wojciechowski (Polonia), si allenerà a Malta dove giocherà (sabato 25 novembre alle 14.30,) anche una gara amichevole contro la MBA Selection composta dai migliori stranieri del campionato e da giocatori della nazionale maltese.

Il mini-camp maltese [VIDEO] è per l'Orlandina Basket principalmente una festa per consolidare i rapporti tra la società e l'isola. Ma la concentrazione non potrà venire meno anche perché i paladini dovranno riscattarsi dopo la sconfitta contro la capolista Brescia. “Adesso - ha dichiarato coach Gennaro Di Carlo - c’è la pausa che aspettavamo da un po’ perché abbiamo bisogno di ricaricare le pile.

Alla ripresa sono sicuro che saremo pronti a battagliare per raggiungere i nostri obiettivi stagionali”.

Prossimi impegni

Al rientro dopo la pausa del campionato di Serie A si disputerà la nona giornata della regular season. L'Orlandina ospiterà nell'anticipo Trento. Palla a due fissata alle 20.45 di sabato 2 dicembre, mentre la settimana successiva sarà in esterna contro Varese (domenica 10 dicembre 2017, ore 17), per poi tornare in casa ospitando Brindisi sabato 16 dicembre alle ore 20,30. Attualmente i paladini occupano il dodicesimo posto in graduatoria con 6 punti frutto di 3 vittorie (Reggio Emilia, Pesaro e Sassari) [VIDEO] e 5 sconfitte (Pistoia, Bologna, Milano, Torino e Brescia). La società del presidente Sindoni ha una media punti di 66.3 fatti e 74.4 subiti a partita.