Ci si aspettava una pronta reazione da parte della Ferrari dopo il debutto incolore in Australia, e la risposta da parte della scuderia di Maranello è arrivata. Al termine delle qualifiche del Gran Premio del Bahrain, infatti, le "rosse" hanno conquistato la prima fila, con un esaltante Charles Leclerc in pole-position, la prima non solo a bordo della monoposto italiana, ma anche della sua giovane carriera in Formula 1. Il monegasco ha sopravanzato il compagno di squadra Sebastian Vettel, staccandolo di circa tre decimi.

Pubblicità
Pubblicità

Niente da fare dunque per la Mercedes che, dopo aver dominato a Melbourne, in questo secondo weekend dell'anno si è dovuta accontentare del terzo posto ottenuto da Lewis Hamilton e della quarta piazza di Valtteri Bottas. Partirà dalla quinta casella, invece, la Red Bull di Max Verstappen, che si è preso quasi un secondo di distacco dal poleman di giornata.

Charles Leclerc ha firmato la sua prima pole-position fermando il cronometro sul tempo di 1:27.866, e diventando così il pilota più giovane nella storia della Ferrari a raggiungere questo risultato, battendo il record detenuto da Jacky Ickx, e diventando al contempo il secondo di tutta la Formula 1.

Pubblicità

Una vera e propria prova di forza del 21enne di Montecarlo, il quale ha inflitto un distacco di circa tre decimi al compagno di team, il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel, che ha ottenuto il suo miglior giro in 1:28.160. Più staccate le Mercedes, con Hamilton che ha chiuso a 324 millesimi dalla "rossa" numero 16, mentre Bottas ha accusato circa quattro decimi dall'ex Alfa Romeo-Sauber.

Qualifiche Bahrain: bene Haas e McLaren

Guardando ai risultati degli altri team, detto del quinto tempo staccato da Max Verstappen, c'è da evidenziare l'ottima prova della Haas di Magnussen che domenica 31 marzo scatterà dalla sesta posizione, proprio accanto al pilota olandese.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Formula 1 Ferrari

Segnali incoraggianti giungono anche dalla McLaren, con Sainz settimo e Norris decimo. L'altro portacolori della Haas, Grosjean, prenderà il via dall'ottava casella, mentre l'ex ferrarista Raikkonen è accreditato del nono tempo con la sua Alfa Romeo.

Tra le delusioni delle qualifiche del Gran Premio del Bahrain non si può non menzionare Daniel Ricciardo che, undicesimo, non è riuscito ad entrare nella Q3, anche se si può consolare guardando al negativo 17° posto dell'altra Renault di Hulkenberg.

Ennesimo buco nell'acqua per Gasly che non riesce proprio a sfruttare appieno il potenziale della Red Bull, costretto ad accontentarsi (si fa per dire) del 13° tempo in griglia. Male l'italiano Antonio Giovinazzi che non è andato oltre l'ottava fila (16° tempo), mentre ormai non fa più notizia la crisi della Williams che partirà ancora una volta dal fondo dello schieramento con Russell penultimo e Kubica ultimo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto