Porta sorprese la notte Nba del 5 marzo. Oltre alla vittoria dei Clippers sui Lakers nel confronto di Los Angeles, vi era una sfida decisiva a San Antonio dove i texani ospitavano i Nuggets, secondi nella Western Conference e già con la testa ai playoff. I Bucks, primi assoluti, fermati dai Suns, ultimi assoluti: l'Nba è anche questo.

Gallinari batte LeBron James: Clippers - Lakers 113 - 105

I riflettori erano puntati sul derby di Los Angeles nonostante diversi altri match interessanti durante la notte.

Un match che non ha deluso le aspettative degli appassionati, soprattutto quelli italiani pronti a sostenere Danilo Gallinari che con i Clippers ormai gioca da stella. Ha trascinato lui la squadra con 23 punti, 6 rimbalzi e 3 su 5 da tre. Non sufficiente per i Lakers la tripla doppia di Rajon Rondo (24 punti, 10 rimbalzi, 12 assist) e i 27 punti e 8 rimbalzi di LeBron James. Assente Brandon Ingram per i gialloviola, maggiore difficoltà a far girare il pallone rispetto al team di Doc Rivers che ancora una volta manda sei giocatori in doppia cifra.

Il periodo è decisamente migliore per i Clippers che infatti stanno rispondendo perfettamente alla chiamata dei Playoff. Molto meno i Lakers, ora a rischio esclusione.

I Bucks si fermano a Phoenix, Wade trascina Miami

Doveva essere un match facile il primo di Pau Gasol con la maglia dei Bucks. Il centro spagnolo, nuovo innesto a Milwaukee arrivato questa settimana, mette i piedi sul parquet per la prima volta con i Bucks, giocando 5 minuti e catturando 2 rimbalzi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

I Phoenix Suns però, nonostante sulla carta non fossero affatto favoriti (gli ultimi in classifica contro i primi) hanno portato a casa una vittoria casalinga che porta sicuramente fiducia nella franchigia nell'Arizona. Impossibile raggiungere la zona Playoff, ma buoni auspici per la prossima stagione. Doppia doppia per la prima scelta del Draft 2018, DeAndre Ayton (19 punti e 12 rimbalzi).

A Miami scontro fra due stelle storiche dell'Nba, Dwayne Wade per i Miami Heat e Vince Carter per gli Atlanta Hawks.

Carter normalmente è impiegato meno minuti nelle rotazioni degli Hawks, ma stanotte la mano era calda e sul tabellino finale ha chiuso con 21 punti. 23 invece per Wade che guida gli Heat alla vittoria per un punto: 114-113 per Miami.

Impresa Spurs, 104 - 103 sui Denver Nuggets, si fermano i Jazz

Anche San Antonio si impone per un punto sui Denver Nuggets, ritrovando qualità di gioco in vista dei Playoff che ora non sembrano lontani.

Dopo un disastroso 'rodeo trip', Gregg Popovich ha potuto tirare un sospiro di sollievo e la ripresa degli Spurs si è consolidata questa notte in un match difficilissimo. DeRozan e Aldridge prevalgono, alla fine, su Jokic-Millsap-Murray.

A ovest si interrompe la serie positiva per gli Utah Jazz di Donovan Mitchell dopo l'incredibile successo contro i Bucks. Questa volta escono sconfitti di misura dai Pelicans che ritrovano Anthony Davis (15 punti, 11 rimbalzi): è lui a intercettare la palla dell'ultimo possesso consegnando a New Orleans il 115-113 finale. Da registrare comunque i 19 punti con 19 rimbalzi di Rudy Gobert.

Kings e Nets vogliono i Playoff

Le ultime due partite della notte erano decisive per i posti più bassi dei Playoff: i Nets conquistano una vittoria casalinga importante contro i Dallas Mavericks e difendono il settimo posto nella Eastern Conference.

A ovest vittoria altrettanto importante per i Sacramento Kings che rimangono così in corsa per l'ottavo posto della Western Conference: 115 a 108 per i californiani sui New York Knicks.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto