Dopo Bormio, Kitzbuehel e Kvitfjell durante la stagione regolare, ieri mattina Dominik Paris ha vinto anche l’ultima discesa maschile della stagione, quella di Soldeu (Andorra) dove sono in corso le Finali di Coppa del Mondo 2019 di sci alpino. Quattro successi, su otto prove della specialità disputate nel corso dell’annata, non sono però bastati all’azzurro per portarsi a casa la sfera di cristallo di discesa, che per il secondo anno consecutivo è stata vinta da Beat Feuz.

Pubblicità
Pubblicità

Lo svizzero durante l’inverno si è imposto solo sulle nevi nordamericane di Beaver Creek, ma è stato premiato dalla sua regolarità nei piazzamenti chiudendo la classifica con venti punti di vantaggio sull’altoatesino.

Dominik Paris, che stagione

Sfumata per un nulla la rimonta, il trentenne atleta di Merano appartenente al Centro Sportivo Carabinieri, sulle nevi dei Pirenei ha centrato comunque il settimo sigillo di questa sua stagione da incorniciare.

Pubblicità

Ai citati quattro trionfi in discesa ottenuti sui circuiti di Coppa vanno infatti aggiunti gli altri tre successi arrivati in supergigante: due in Coppa nelle fantastiche accoppiate con la discesa a Bormio e Kvitfjell, l’altro ad Are in occasione della quarantacinquesima edizione dei Campionati Mondiali con la conquista dell’oro e il relativo titolo di campione del mondo della specialità.

Inoltre, con il successo in super-G dello scorso 3 marzo a Kvitfjell, Dominik Paris è diventato il terzo sciatore italiano con più vittorie in Coppa (15 compresa Soldeu; 12 in discesa, 3 in supergigante) scavalcando Kristian Ghedina e attestandosi così alle spalle dei leggendari Gustav Thoeni (24) e Alberto Tomba (50).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

Il Super-G di Soldeu in diretta Rai

E tra poche ore l’atleta azzurro sarà impegnato nell’ultimo Super-G della stagione con il proposito di prendersi la Sfera per un altro possibile, e anche probabile, giorno di gloria. Perché questa volta, diversamente dalla situazione alla vigilia della discesa, sarà compito dei suoi avversari, l’austriaco Vincent Kriechmayr e i norvegesi Aleksander Kilde e Kjetil Jansrud, cercare il recupero in extremis su Dominik Paris che si presenterà al cancelletto di partenza indossando il pettorale rosso di numero uno della graduatoria.

Per vincere la Sfera di Cristallo della specialità gli basterà arrivare almeno terzo, ma potrebbe andare bene anche un sesto posto a patto che non vinca l’inseguitore più immediato Kriechmayr.

Oggi, giovedì 14 marzo, l’appuntamento con il Super-G maschile alle Finali di Coppa del Mondo a Soldeu è fissato alle ore 12 con diretta tv su Rai Sport e diretta streaming su Rai Play a partire dalle 11.45.

Pubblicità

Gara live anche su Eurosport (streaming Eurosport Player).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto