Avete mai sentito parlare del plank? Si tratta di un esercizio statico, specifico per gli addominali, ma capace di far lavorare allo stesso tempo anche altri muscoli del corpo. Tonifica, scolpisce e snellisce il nostro corpo. Per assumere la posizione del plank bisogna, semplicemente, appoggiarsi sugli avambracci e sulla punta dei piedi tenendo le gambe tese e leggermente divaricate. Tutto qui? Direbbero in molti.

No, perché l'elemento di difficoltà dell'esercizio consiste nel resistere stando fermi in quella posa per un determinato lasso di tempo. I comuni mortali una volta assunta la tipica posizione resisterebbero circa due-tre minuti e sarebbe già un ottimo risultato.

Nuovo record del mondo

L'insegnate di yoga canadese Dana Glowacka in quella posa ha trascorso ben quattro ore e venti minuti, stabilendo il nuovo record del mondo di planking.

Precedentemente il record femminile apparteneva alla cipriota Maria Kalimera che nel 2015 aveva fermato il tempo a tre ore e trentuno minuti. Nel 2016, Glowacka aveva resistito due ore e cinque minuti ai Mondiali di categoria di Pechino.

Il commento su Instagram

Attraverso il suo profilo ufficiale di Instagram, Dana Glowacka ha commentato il raggiungimento del primato con queste parole: "I’m so grateful.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Truly, if you put the whole of you in what you believe, you gonna make it! Thank you", ovvero "Sono così grata. Davvero, se mettete tutto voi stessi in quello in cui credete, lo raggiungerete! Grazie a tutti"

Benefici del plank

L'esercizio del plank permette di conseguire molti benefici per il nostro corpo: tonifica i glutei, rafforza la schiena e migliora la postura, oltre a dare maggiore equilibrio, addominali scolpiti, migliore elasticità, dal momento che si vanno ad allungare tutti i muscoli del corpo.

Infine gambe certamente più toniche. Inoltre, attraverso la pratica del plank possiamo aumentare il nostro metabolismo, perché coinvolgendo i muscoli di quasi tutto il corpo, vengono bruciate più calorie rispetto ai tradizionali esercizi per addominali. Oltretutto, anche lo stress muscolare verrà notevolmente ridotto.

Come eseguire un plank perfetto

Per assumere la corretta posizione del plank, bisogna sdraiarsi con l'addome rivolto verso terra, piegare i gomiti di novanta gradi, allineandoli perpendicolarmente alle spalle.

Poi appoggiarsi sugli avambracci e sulle punte dei piedi, è fondamentale in tal senso formare una linea retta con il proprio corpo; tenere contratti i muscoli addominali e i glutei per tutta la durata dell'esercizio; mantenere la testa ed il collo dritti. Per fare in modo che il plank sia efficace è importante mantenere la posizione per alcuni minuti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto