Grazie alla finale conquistata a Shanghai, Sascha Zverev ha messo la freccia sorpassando Roberto Bautista-Agut e Matteo Berrettini nella Race to London 2019 che deciderà gli otto partecipanti alle Atp Finals. Manca ormai meno di un mese all'ultimo grande appuntamento del Tennis internazionale di questa appassionante stagione (al via il 10 novembre) ed in sei hanno già staccato il biglietto per Londra.

L'ultimo ad essersi assicurato la presenza in campo è Stefanos Tsitsipas, anche lui grazie al brillante torneo disputato in Cina dove ha raggiunto le semifinali. Penultimo atto a Shanghai anche per il nostro Berrettini, il quale attualmente occupa l'ottavo ed ultimo posto disponibile, ma è tutt'altro che in cassaforte. Un'autentica volata attende il giovane romano ed altri tre tennisti che, teoricamente, conservano ancora chances di ingresso tra i migliori otto della stagione.

I posti ancora disponibili

I posti ancora disponibili per Londra sono due, ma uno è praticamente assegnato a Zverev che con i suoi 2.855 punti sembra in una botte di ferro. Il tedesco da qui alle Finals prenderà parte a due tornei: Basilea e Parigi-Bercy (ultimo Masters 1000 di stagione). All'ottavo posto con 2.545 punti c'è Berrettini, anche per lui due tornei nei quali racimolare più punti possibile, Vienna e Parigi-Bercy.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Dall'ottavo all'undicesimo posto, però, ci sono ben quattro tennisti raccolti in 310 punti: Bautista-Agut 2.485 (giocherà a Basilea e Parigi), David Goffin 2.325 (Anversa, Basilea e Parigi) e Fabio Fognini 2.235 (Stoccolma, Basilea e Parigi). Tra questi, riteniamo che l'avversario più pericoloso per l'attuale numero 1 del tennis italiano sia Goffin reduce senza dubbio da una stagione importante: il belga ha già fatto le Finals in passato e nei mesi successivi al Roland Garros ha disputato 10 tornei in cui per sei volte è stato eliminato dai 'big': tre volte da Federere, due da Djokovic oltre alla sconfitta contro Medvedev nella fnale di Cincinnati.

Con tutto il rispetto per Fabio Fognini, a nostro avviso se c'è un rivale dal quale Matteo si deve guardare è proprio Goffin che giocherà un torneo in più di Berrettini, piuttosto che Bautista-Agut che, oltre ad essere più indietro dell'italiano nel ranking, avrà lo stesso numeto di tornei a disposizione. Anche lo stress fisico e psicologico potrebbe avere un ruolo importante nella Race to London visto che chi avrà più tornei da giocare, lo farà comunque per tre settimane di fila ed essendo a fine stagione le scorie sono inevitabili.

Medvedev sorpassa Federer

Scorie inevitabili, dicevamo, a meno che non sei una sorta di cyborg come Daniil Medvedev che, oltre ad aver giocato praticamente un torneo a settimana dallo scorso luglio ed aver raggiunto la finale negli ultimi sei tornei all'attivo (con tre trofei sollevati tra cui due Masters 1000), tra i tennisti di vertice è quello che giocherà di più. Il russo, prima delle Finals, sarà in campo a Mosca, Vienna e Parigi-Bercy.

In questo momento in classifica Medvedev è al terzo posto, ha infatti sorpassato Roger Federer portandosi a quota 5.875 e relegando dunque in quarta piazza il 'maestro'. Ai primi due posti, irraggiungibii, ci sono il futuro sposo (sta per convolare a nozze con la sua Xisca Perello) e anche prossimo numero uno del mondo Rafa Nadal (9.225 punti) e Novak Djokovic (7.945). Entrambi, prima di Londra, saranno in campo solo a Parigi mentre Federer aggiungerà al citato torneo anche quello di Basilea, nella sua città natale.

Al quinto e sesto posto della Race to London, infine, ci sono Dominic Thiem a quota 4.525 e Stefanos Tsitsipas con 3.730 punti: entrambi giocheranno il torneo di Parigi-Bercy, prima l'austriaco sarà in campo a Vienna ed il greco a Basilea.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto