La Tre Valli Varesine vinta ieri da Primoz Roglic ha fatto molto discutere per un clamoroso episodio avvenuto nel finale e che ha avuto un impatto decisivo sulla corsa. Il gruppo di corridori che comprendeva molti dei favoriti, tra cui Nibali, Valverde, Formolo e Daniel Martin ha imboccato la strada sbagliata ad una rotonda non ben segnalata ed è così uscito dal percorso. Nibali e compagni sono poi tornati indietro per riprendere la strada corretta, ma quando ormai era troppo tardi per tornare in gioco per il successo finale.

Martin: ‘Non avevamo idea di dove andare’

L’episodio incriminato è avvenuto ad una rotonda a circa 15 km dall’arrivo, con una situazione che vedeva Luis Leon Sanchez seguito da vicino da un gruppo comprendente Nibali, Valverde, Ulissi e Formolo tra gli altri, e con un altro plotone più in ritardo. L’errore di percorso ha di fatto cambiato il volto della Tre Valli Varesine, togliendo di mezzo il primo gruppo inseguitore del battistrada e permettendo ai corridori rimasti staccati nel secondo gruppo, tra cui Primoz Roglic, di aumentare considerevolmente le proprie chance.

Sanchez è stato poi raggiunto nelle battute finali e Roglic è andato a vincere con un attacco negli ultimi 500 metri.

L’errore di percorso ha fatto parlare più della vittoria dello sloveno nel dopo corsa, ed alcuni corridori sono stati molto duri con l’organizzazione. L’irlandese Daniel Martin era nel gruppetto con Nibali ed ha incolpato senza mezzi termini il modo in cui è stata gestita la gara: “Non era chiaro dove andare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Gli organizzatori ci hanno mandato sulla strada sbagliata. Il circuito era troppo complicato, nessuno di noi aveva idea di dove andare” si è lamentato il corridore della UAE Emirates.

Nibali: ‘La moto è andata dritta’

Vincenzo Nibali ha preso invece con più leggerezza l’errore che ha compromesso la corsa, pur ribadendo la mancanza di segnalazioni adeguate e la decisione con cui la moto della Rai ha imboccato la svolta sbagliata.

“La velocità era alta, la moto Rai è andata dritta, non c’era qualcosa che indicava la curva, un paio di transenne per far vedere questa svolta che era secca, veloce” ha dichiarato il campione del Team Bahrain Merida, che vinse la Tre Valli Varesine nel 2015.

Nibali ha subito dubitato della strada presa, “ma la moto era convinta” ha dichiarato l’ex Campione d’Italia, sicuro che questo episodio abbia riscritto completamente la parte finale della corsa.

“A quel punto si sarebbe decisa tra quelli che erano davanti” ha commentato Nibali, che poi ha concluso la Tre Valli Varesine ritirandosi così come ha fatto Valverde, al contrario di altri corridori coinvolti nell'errore come Ulissi e Martin che invece hanno concluso la corsa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto