Dieci mesi dopo il trionfo al Giro delle Fiandre, Alberto Bettiol è finalmente tornato a vincere. Il corridore della Education First ha riassaporato il gusto del successo nell’ultima tappa dell’Etoile de Bessèges, una cronometro di poco superiore ai dieci chilometri. Il 26enne toscano ha battuto il compagno di squadra Magnus Cort Nielsen, sfiorando anche l’aggancio al vertice della classifica generale che è rimasto però al francese Benoit Cosnefroy. Nonostante il buon risultato, Bettiol non si è detto particolarmente soddisfatto, ritenendo di avere ancora molto da migliorare per essere competitivo nelle corse più difficili ed importanti.

Alberto Bettiol: ‘Abbiamo dimostrato di essere un buon gruppo’

Il debutto stagionale di Alberto Bettiol era molto atteso ed ha dato un riscontro piuttosto convincente. Il corridore della Education First è atteso al varco in questo 2020 dopo lo spettacolare successo al Giro delle Fiandre dello scorso anno, un risultato enorme e ottenuto alla maniera dei grandi campioni, ma rimasto troppo isolato. Bettiol ha iniziato a correre in Francia, all’Etoile de Bessèges, piccola gara a tappe disputata da mercoledì 5 febbraio a domenica 9.

Il toscano ha ottenuto un buon quarto posto nell’arrivo in salita di Le Mont Bouquet, un’ascesa di circa 4 chilometri e mezzo al 9% di pendenza media su cui si è imposto Ben O’Connor.

Bettiol è andato poi a vincere la breve cronometro che ha chiuso ieri l’Etoile de Besseges, disputata su un percorso di 10,7 chilometri, di cui gli ultimi 3 in salita. La EF ha fatto doppietta nella tappa finale, grazie anche al secondo posto di Cort Nielsen, staccato di 9’’, e Bettiol ha sfiorato il colpaccio in classifica generale fermando la sua rimonta a 13’’ dal vincitore Cosnefroy.

“Sono contento della vittoria. Sono contento anche che la squadra abbia dimostrato di essere un buon gruppo. Eravamo venuti a Bessèges per vincere una tappa e fare una buona classifica. Ne abbiamo vinte due e siamo sul podio finale, l’obiettivo è stato raggiunto” ha dichiarato Alberto Bettiol.

‘Devo allenarmi un po’ di più’

Nonostante questo successo che mancava dal Fiandre dello scorso anno, Bettiol non si è per niente esaltato, anzi, segno che la sua asticella ora è molto più alta che in passato.

“Sono in buona forma, ma non sono contento delle mie condizioni” ha dichiarato il corridore toscano. “Devo migliorarmi e allenarmi un po’ di più. Ho ancora un mese per prepararmi nel modo migliore e per essere pronto” ha aggiunto il vincitore del Giro delle Fiandre, che tornerà in corsa alla Faun Ardeche Classic, una gara del calendario di ciclismo francese in programma il 29 febbraio.

“Poi mi allenerò a casa, in Toscana, in vista della Strade Bianche. Penso di poter vincere altre corse importanti in futuro. Ho già vinto la corsa più difficile di tutte, quindi non vedo perché non potrei riuscire a vincere anche le altre” ha risposto Alberto Bettiol a chi lo attende alla conferma con un po’ di scetticismo.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!