Negli ultimi giorni alcune testate sportive avevano diffuso l'indiscrezione di un possibile 'passo indietro' di Deontay Wilder in merito alla terza sfida contro Tyson Fury che dovrebbe disputarsi, se tutto torna alla normalità, nel prossimo mese di ottobre. Si è parlato addirittura di un 'mega bonus' di 10 milioni di dollari da offrire all'ex campione del mondo dei pesi massimi versione WBC con la richiesta di rinunciare al rematch previsto dalla clausola dopo la sconfitta dello scorso febbraio in cui ha lasciato il titolo nelle mani di Fury, tutto questo per permettere nel più breve tempo possibile la sfida per il titolo indiscusso della divisione tra il britannico e il suo connazionale Anthony Joshua in possesso dei titoli IBF, WBA WBO e IBO.

Ma questa ipotesi è stata seccamente smentita dallo stesso Gypsy King.

Fury: 'Io e AJ combatteremo nel 2021'

Tyson Fury è stato protagonista di una diretta su Instagram con Mark Wright, ex calciatore e celebre personaggio televisivo britannico e ha confermato la sua intenzione di affrontare per la terza volta Wilder dopo il pari del dicembre 2018 e la vittoria per TKO ottenuta lo scorso febbraio. "Non lo pagherò per farsi da parte, ma lo toglierò di mezzo definitivamente sul ring - ha detto il campione del mondo dei pesi massimi - anche perché preferisco così, voglio dargli un'altra lezione. Poi nel 2021 combatteremo per il più grande match della storia della Boxe tra due campioni mondiali dei pesi massimi imbattuti, io e AJ".

Qui in realtà c'è un errore di Fury dovuto dalla foga, perché Joshua non è imbattuto essendo stato messo ko lo scorso anno da Andy Ruiz. A dicembre 2019 si riprese poi i titoli strappandoli al peso massimo californiano.

Fury vs Wilder 3 era stato programmato per il 18 luglio, poi il rinvio

Il terzo match tra Tyson Fury e Deontay Wilder era stato programmato per il prossimo 18 luglio prima che l'emergenza sanitaria spingesse a rinviare il combattimento a data da destinarsi.

Dovrebbe svolgersi nel mese di ottobre. Oltretutto, anche se Wilder si facesse da parte, prima di combattere per l'indiscusso ci sarebbe un altro match per Anthony Joshua alla luce della sfida obbligatoria imposta dalla IBF contro Kubrat Pulev, anche questa rinviata per la pandemia. Ad ogni modo un eventuale match tra i due colossi britannici potrebbe avere più di un capitolo, come ha confermato lo stesso Eddie Hearn a Sky Sport.

"Qualsiasi accordo tra Fury e AJ lo fai per due volte", ha detto il promoter di Joshua. Il Gypsy King da parte sua non si fa alcun problema, sostenendo sempre via social che ci sono tantissimi pugili con i quali vorrebbe combattere e li cita anche, oltre ovviamente Wilder e Joshua. "Ci sono Dillian Whyte, Jarrell Miller, Pulev, Ruiz, (Luis) Ortiz, (Daniel) Dubois, (Joe) Joyce, sono davvero tanti".

Segui la pagina Sport Invernali
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!