Anche la Bahrain McLaren ha completato le sue scelte in vista del Tour de France, che scatterà da Nizza sabato 29 agosto. Come tante altre formazioni, anche il team diretto da Rod Ellingworth ha dovuto escludere alcuni nomi eccellenti dalla lista degli otto titolari. Il ruolo di leadership non era in discussione ed è stato confermato a Mikel Landa, lo scalatore basco che finalmente quest’anno avrà l’occasione di essere il capitano unico e di correre senza doversi sacrificare per i compagni. La Bahrain punterà principalmente sulle velleità di Landa in classifica generale, ma senza dimenticare la possibilità di giocarsi qualche successo di tappa anche con gli altri corridori, a partire dal bresciano Sonny Colbrelli.

Teuns: ‘Ho avuto problemi alla schiena’

Nella selezione del Team Bahrain McLaren per il Tour de France non figura il nome del suo campione dal palmares più prestigioso, Mark Cavendish. Il velocista britannico è reduce da un paio di stagioni da dimenticare, sia per i numerosi problemi fisici che per gli ormai 35 anni. L’ex Campione del Mondo sperava di ritrovare un certo smalto con il passaggio alla Bahrain McLaren, ma sia nelle poche corse svolte prima della sospensione della stagione, sia nelle recenti apparizioni alla Vuelta Burgos e al Giro di Polonia, non è mai sembrato molto competitivo.

Il prestigio e la storia vincente della sua carriera non sono bastati a fargli guadagnare una convocazione per il Tour de France, la corsa più importante del Ciclismo e in cui Cavendish ha firmato trenta vittorie di tappa, secondo solo ad Eddy Merckx.

Se l’esclusione di Cavendish era nell’aria a causa dei suoi risultati modesti, è invece più sorprendente quella di Dylan Teuns.

Il corridore belga vinse una tappa al Tour dello scorso anno, ma stavolta ha dovuto incassare con molta delusione questa mancata convocazione. Teuns era partito molto forte a febbraio, prima della sospensione dell’attività, ma alla ripresa della stagione è apparso meno brillante. “In realtà stavo andando bene, ma al Delfinato ho avuto dei problemi alla schiena.

Ecco perché nel team hanno pensato che non fossi pronto per il Tour de France”, ha spiegato Dylan Teuns.

Landa: ‘Inizio il Tour de France in buona forma’

Le ambizioni del Team Bahrain McLaren al Tour de France ruoteranno principalmente attorno a Mikel Landa e alle sue possibilità di scalare la classifica generale. Il corridore spagnolo sarà per la prima volta il capitano unico di una grande squadra dopo essere stato sottomesso tante volte agli ordini di scuderia nei suoi anni in Astana, Sky e Movistar. “Inizio il Tour de France in buona forma e molto motivato, certamente anche per la forza e le qualità dei miei compagni di squadra. Come squadra possiamo ottenere molto”, ha dichiarato Landa.

Rod Ellingworth, Team manager della Bahrain –McLaren, ha parlato delle scelte fatte per arrivare a questa selezione di otto corridori che saranno al via del Tour de France.

“Siamo dove vogliamo essere e sono ottimista su quanto possiamo ottenere. Il percorso si adatta bene a Landa e lui è in buona forma. Il gruppo che abbiamo scelto per supportarlo è composto dai corridori più adatti a questo tipo di percorso, sono anche tutti corridori pronti per il Tour”, ha commentato il manager britannico.

Landa avrà al suo fianco tre ottimi scalatori come Wouter Poels, Damiano Caruso e Pello Bilbao, oltre a corridori più portati alle tappe più veloci e un uomo come Sonny Colbrelli che dovrebbe avere l’occasione di puntare ai successi di tappa.

Ecco i corridori della Bahrain McLaren per il Tour de France.

  • Damiano Caruso
  • Sonny Colbrelli
  • Mikel Landa
  • Wout Poels
  • Pello Bilbao
  • Matej Mohoric
  • Marco Haller
  • Rafael Valls.
Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!