A gennaio 2014, tutti gli automobilisti dovranno rinnovare il pagamento del bollo dell'auto. La tassa automobilistica deve essere pagata da coloro i quali sono proprietari di veicoli iscritti al Pubblico Registro Automobilistico e da coloro che circolano con veicoli storici o ciclomotori. Entrambe le categorie dovranno pagare la tassa nella regione in cui il proprietario del veicolo è residente.

Bollo auto 2014: sanzioni

Chi circola sulla strada senza essere iscritto al PRA (es. ciclomotore, quadriciclo leggero) deve immediatamente pagare la tassa automobilistica di circolazione

Il soggetto che immette nella pubblica strada il veicolo non iscritto al PRA (es.

quadriciciclo leggero, ciclomotore..ecc.) è tenuto al pagamento della tassa automobilistica di circolazione altrimenti scattano le sanzioni. Anche se l'auto è tenuta per 365 giorni all'anno in un box il bollo va comunque pagato perché è considerato una tassa di possesso altrimenti scattano le sanzioni.

Entro 14 giorni dalla scadenza la sanzione è dello 0,2 % +2,5% di interessi di mora su base annua. Entro 30 giorni dalla scadenza è del 3% +2,5% di interessi di mora su base annua. Entro un anno è di 4,75% +2,5% di interessi di mora su base annua. Oltre l'anno è del 30% della tassa dovuta + interessi moratori per ogni semestre. Se non si paga si emette 'l'avviso bonario' con conseguenti sanzioni ed interessi.

Bollo auto 2014: come si calcola e quando si paga

Il bollo auto va calcolato in base alla potenza della vettura e all'impatto sull'ambiente( categoria Euro 0, Euro 1, Euro 2 etc).

I migliori video del giorno

Questi dati sono visibili dietro il libretto di circolazione. Il bollo auto va pagato entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello in cui scade il bollo precedente. Sul sito dell'Agenzia delle entrate c'è la possibilità di calcolare l'effettivo importo in base ai kilowatt (potenza della vettura) o dei cavalli fiscali della vettura o semplicemente in base alla targa.

Quest'ultimo servizio è disponibile in tutto il territorio italiano tranne che nella provincia autonoma di Bolzano. Sempre su sito dell'Agenzia delle Entrate si possono verificare i pagamenti effettuati ma solo per alcune regioni, Marche, Sicilia, Friuli Venezia Giulia e Valle D'Aosta.

Bollo auto 2014: dove si paga

Il bollo auto 2014 si può pagare presso gli uffici postali, gli uffici provinciali e le delegazioni A.C.I, i tabaccai autorizzati, Telebollo e bollonet (tramite telefono o internet con carta di credito) e agenzie di pratiche autorizzate. In queste ultime si paga in più una cifra fissa di 1,87 euro. Per la il pagamento alla posta tramite bollettino va indicato il numero di conto corrente postale della regione. Quelle convenzionate con l'Aci lo hanno già preintestato e sono: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria ed in più Bolzano e Trento.