Non pagare il canone Rai è possibile: a dispetto di costi e scadenze è possibile non versare quella che è, a conti fatti, la tassa più odiata ed evasa dagli italiani.

Oltre agli esorbitanti costi per i canoni speciali, il Canone Rai ha un costo di 113,50 euro e la scadenza è fissata al 31 gennaio 2014.

Purtroppo il canone Rai è a tutti gli effetti un'imposta che bisogna pagare anche non usufruendo del servizio: la parola "abbonamento" risulta dunque quanto mai inadeguata a definire il pagamento di tale importo.

Ma a parte evadere il pagamento in maniera illegale, si può non pagare il canone Rai senza essere fuori legge? La risposta è sì: forse sono in pochi a saperlo ma l'alternativa esiste.

Per non pagare il canone Rai legalmente è sufficiente effettuare la disdetta al servizio, che sarà possibile in caso di rottamazione o suggellamento del televisore.

Non pagare il canone Rai per rottamazione: è necessario essere in possesso della ricevuta di rottamazione del televisore da inviarsi, in allegato alla disdetta; solo quanti hanno effettuato la procedura entro lo scorso 31 dicembre potranno non pagare il canone rai 2014.

Non pagare il canone Rai per suggellamento: il suggellamento consiste nel rendere inutilizzabili i televisori attraverso l'opera di appositi operatori Rai.

Oltre ai casi di cui sopra, la disdetta dall'abbonamento Rai può anche essere richiesta per comprovata mancata detenzione del televisore da provarsi attraverso denuncia di furto, documentazione comprovante l'incendio o lo smarrimento dello stesso.

I migliori video del giorno

Nel caso di cessione della televisione, per non pagare il canone Rai bisognerà far compilare il modulo di dichiarazione integrativa alla disdetta anche dal cessionario che proverà così l'avvenuta cessione.

Esistono poi le esenzioni dal pagamento del canone che riguardano: gli over 75, reddito inferiore a 6.713,98 euro, apparecchi della casa di residenza, persone conviventi esclusivamente con coniuge e nessun'altra persona dotata di reddito proprio.

Le esenzioni dal canone Rai riguardano inoltre: militari italiani, militari stranieri appartenenti alla Nato, Agenti Diplomatici e consolari, rivenditori e riparatori TV.