La scadenza per il pagamento della Mini #imu, ovvero la tassa sugli immobili e relative pertinenze qualificati come prima casa, è fissata per il 24 gennaio 2014; previste sanzioni per i ritardi.

L’imposta riguarda soltanto i proprietari di immobili siti nei Comuni (circa un terzo del totale) che hanno deliberato un aumento dell’aliquota base oltre il 4 per mille.

La rata media si aggirerebbe, secondo una statistica dei Caf, intorno ai 40/42 euro: si va da un minimo di 12 ad un massimo di 95 euro (registrati a Milano).

Come calcolare la rata relativa alla Mini Imu:

Per il calcolo ed il pagamento della maggiorazione Imu prima casa, molti contribuenti, poco avvezzi a percentuali e compilazione di modelli F24, hanno letteralmente preso d’assalto Caf e studi di commercialisti.

L’importo della Mini Imu da versare entro il 24 gennaio 2014 corrisponde al 40% della differenza tra l’Imu calcolata con l’aliquota base del quattro per mille e quella calcolata con l’aliquota stabilita dal Comune.

Vanno ovviamente considerate nel calcolo le detrazioni Imu che ammontano a 200 euro sulla prima casa e 50 euro per ogni figlio, convivente, che non abbia compiuto i 26 anni; ogni Comune può eventualmente prevederne altre.

Il calcolo dell’imposta relativa alla Mini Imu può essere effettuato anche on line, sul sito delle amministrazioni comunali: amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php.

In caso di dubbi o anomalie del sistema durante il calcolo, è possibile richiedere assistenza direttamente dalla pagina ‘contatti’ del sito.

Dopo aver compilato tutti i campi del form è possibile stampare il modello F24 necessario per il pagamento, inserire il codice tributo 3912, ed effettuare il pagamento in banca oppure presso gli uffici postali.

I migliori video del giorno

Esenti Mini Imu

Sono esentati dal pagamento della Mini Imu i proprietari di case situate nei Comuni che non hanno deliberato l’aumento oltre la soglia del 4 per mille; coloro i quali posseggono seconde case; i proprietari di case di lusso che non hanno beneficiato della cancellazione Imu nel 2013; i proprietari di immobili residenti all'estero.

Eventuali ulteriori esenzioni sono state stabilite dai singoli Comuni, pertanto è opportuno informarsi prima di effettuare il pagamento.