Il #modello 730 nel 2014 presenta diverse novità, vediamo quali sono le più importanti.

Il modello 730 potrà essere presentato da tutti i contribuenti che hanno ricevuto dei redditi da lavoro dipendente o da pensione anche in assenza di un sostituto d'imposta, barrando la casella Mod. 730 dipendenti senza sostituto.

L'8 × 1000 dell'Irpef si può destinare all'Unione Induista Italiana o all'Unione Buddhista Italiana fino un importo massimo di € 1032,91.

L'Irpef viene calcolata al 50% sul reddito delle abitazioni non locate nello stesso comune dell'immobile usato come abitazione principale soggetto all'Imu.

La detrazione delle erogazioni liberali per gli istituti scolastici si estende anche agli istituti artistici e musicali o finalizzati all'innovazione universitaria.

Le detrazioni a favore di Onlus o partiti politici passano dal 19 al 24%.

Le spese per interventi di recupero edilizio, acquisto di grandi elettrodomestici di classe A+ per un ammontare massimo di € 10.000 sostenute nell'anno 2013, saranno detratte del 50%.

Le detrazioni sugli interventi di misure antisismiche sono riconosciute al 65% fino a una spesa massima di € 96.000, sulle abitazioni principali o sugli edifici lavorativi residenti in zone ad alta pericolosità sismica.

L'assicurazione sulla vita e sugli infortuni può essere detratta nella misura del 19% su una cifra massima di € 630.

Le spese sulla casa finalizzate al risparmio energetico fatte dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 verranno detratte del 65%.

Le detrazioni per i figli a carico passano da 800 a € 950 per ogni figlio di età superiore a tre anni e da 900 € 1220 per ogni figlio di età inferiore a tre anni. La detrazione per i figli disabili passa da 220 a € 400. È possibile non indicare il codice fiscale dei figli in preadozione.



#Dichiarazione dei redditi