Per poter calcolare l'importo dell'Irpef 2013-2014 da versare allo Stato è necessario conoscere quali sono le aliquote e gli scaglioni di calcolo.

Irpef 2013-2014: aliquote e scaglioni

Le aliquote Irpef sono le percentuali da applicare al reddito annuale e si differenziano in cinque scaglioni di reddito:

  • 23 % per il reddito fino a 15.000 euro annui;
  • 27% per la parte di reddito che va da 15.000 a 28.000 euro annui;
  • 38% per la parte di reddito che va da 28.000 a 55.000 euro annui;
  • 41% per la parte di reddito che va da 55.000 a 75.000 euro annui;
  • 43% per la parte di reddito oltre i 75.000 euro annui.

Irpef 2013-2014: come fare il calcolo

Una volta identificato a quale scaglione si appartiene, si utilizzano le aliquote corrispondenti e si applicano al reddito imponibile.

Il reddito imponibile non è altro che la somma delle entrate economiche meno gli oneri deducibili.

L'applicazione dell'aliquota al reddito imponibile ci darà l'Irpef lorda. A questa vanno tolte le detrazioni a cui si ha diritto.

Per chiarire le idee, la formula è questa:

Reddito complessivo annuo al netto delle perdite -

oneri deducibili -

deduzione per abitazione principale e pertinenze= reddito imponibile

Reddito imponibile x aliquota= irpef lorda

Irpef lorda - detrazioni d'imposta= irpef netta

Irpef 2013-2014: i redditi esenti

L'irpef non è dovuta nei seguenti casi:

  1. redditi derivanti esclusivamente da pensione fino a 7750 euro (per chi ha meno di 75 anni di età sino a 7.500 euro);

  2. redditi derivanti solo da fabbricati fino a 500,00 euro;

  3. redditi derivanti solo da terreni fino a 185,92 euro;

  4. redditi derivanti da lavoro dipendente fino a 8.000 euro;

  5. redditi derivanti da lavoro autonomo fino a 4.800 euro.