Stangata di marzo in arrivo per le busta paga grazie all'acconto delle addizionali #Irpef regionali e comunali sia per i pensionati che i lavoratori dipendenti. Secondo il rapporto UIL vediamo quanto si pagherà nelle diverse regioni Italiane.

Addizionali Irpef comunali e regionali 2014

La busta paga di marzo riserverà una brutta sorpresa per i lavoratori grazie al versamento del  saldo e dell'acconto delle addizionali Irpef regionali e comunali per il 2014. Rispetto al mese di marzo 2013 sono aumentate del 29,3% quindi, su un reddito medio di 23mila euro annui l'addizionale Irpef regionale ammonterà a 59 euro (lo scorso anno 49 euro).

Per quanto riguarda le addizionali comunali 2014 l'importo sarà di 38 euro con un aumento di 12 euro rispetto allo scorso anno (26 euro).

L'acconto varia per ogni regione, ma saranno soprattutto le addizionali Comunali a risentire di più della variazione di aliquote sui cui aumenti ci sarà l'effetto delle aliquote decise dagli stessi lo scorso anno.

  • A Roma l'addizionale Irpef sarà di 139 euro, di cui 83 euro regionali e  56 euro di comunale
  • A Torino l'addizionale Irpef sarà di 126 euro di cui 76 euro regionale e 50 comunale
  • A Napoli si pagherà 123 euro così suddivisi, 73 euro di Irpef regionale e 50 euro comunali
  • A Genova 115 euro suddivisi in 65 euro di Irpef regionale e 50 euro di Irpef comunale
  • A Milano soltanto 107 euro di Irpef di cui 57 regionali e 50 comunali.
Queste le città in cui l'acconto e il saldo dell'addizionale Irpef risulterà più salato.

Su 104 Comuni ben 43 hanno deliberato un aumento dell'aliquota dell'Irpef per il 2014, un aumento molto pesante poiché non tiene conto delle detrazioni e si paga sull'intero imponibile.