Tempo di dichiarazione dei redditi, ecco le istruzioni al modello 730 2014 con guida alla compilazione del quadro A, B, C per l'anno 2013: chi deve utilizzare tali spazi e per dichiarare cosa.

Istruzioni modello 730 2014, compilazione quadro A per l'anno 2013

Nella nostra mini guida al modello 730 2014 partiamo dalla compilazione del quadro A, dedicato ai redditi dei terreni: a chi è proprietario e svolge attività agricola spettano sia i redditi dominicali che agrari, a chi esercita attività agricola solo i secondi. Il quadro A del 730 2014 va compilato da chi è proprietario o ha il possesso a titolo di enfiteusi, usufrutto o altro diritto reale del terreno, negli ultimi due casi, tuttavia, se si ha solo la nuda proprietà non si dichiara il terreno.

La compilazione del quadro A del 730 per l'anno 2013 va effettuata per la sola colonna del reddito agrario dagli affittuari con attività agricole, mentre soci, partecipanti di impresa o titolari di impresa agricola non familiare che conducono il terreno se non possiedono il terreno devono compilare anch'essi solo la colonna per i redditi agrari.

Attenzione: la compilazione nel modello 730 del quadro A non è dovuta per terreni all'estero o in affitto per usi che non sono agricoli, in tal caso infatti i redditi derivanti vanno dichiarati nel quadro D.

Istruzioni modello 730 2014, quadro B, guida alla compilazione per l'anno 2013

Passiamo alle istruzioni per il modello 730 per la compilazione del quadro B: questa parte fa riferimento ai redditi dei fabbricati e altri dati sul territorio italiano e iscritti nel catasto come immobili con rendita.

I migliori video del giorno

Non si dichiara nulla nel quadro B del 730 in caso di usufrutto o altro diritto reale da parte del titolare della nuda proprietà, mentre va compilato da società che producono redditi di fabbricati.

Attenzione: per la compilazione del modello 730 2014 nel quadro B non vanno dichiarate costruzioni rurali a uso abitativo effettivamente adibiti a usi agricoli, quelle utili allo svolgimento di attività agricole (custodia macchinari, attrezzi, piante) e quelli dedicati all'agriturismo. Inoltre non vanno dichiarate unità destinate all'esercizio di culti, immobili aperti al pubblico come musei e archivi (senza reddito), unità con licenze per restauro o ristrutturazioni per la durata della concessione.

La sezione II del quadro B va compilata con i dati degli eventuali contratti di locazione.

Istruzioni modello 730 2014, quadro C, compilazione per redditi 2013

Continuiamo la guida al modello 730 2014 con le istruzioni per il quadro C per l'anno 2013, dedicato ai redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati.

I dati utili possono essere ricavati dal CUD dell'INPS. Ma chi deve compilare quali sezioni? Ecco uno schema esplicativo:

  • Sezione I: redditi di lavoro dipendente, pensione, assimilati a dipendenti in casi particolari
  • Sezione II: redditi assimilati che non possono essere indicati nella precedente sezione
  • Sezione III: indicazione di ritenute Irpef e addizionali regionali trattenute dal datore
  • Sezione IV: addizionali comunali trattenute dal datore
  • Sezione V: contributo di solidarietà trattenuto sempre dal datore di lavoro.

Ricordiamo che tutti i dettagli sulla compilazione del 730 2014 con le istruzioni rigo per rigo sono disponibili nella guida ufficiale dell'agenzia delle entrate. Per le detrazioni fiscali del quadro E al 65, 50 e 19 per cento rimandiamo al nostro precedente articolo.