Dopo la vera e propria guerra cui si è assistito tra Comuni e Stato riguardo all’ammontare delle aliquote Tasi 2014, è ormai prossima la scadenza per il pagamento della prima rata con riferimento non solo alla stessa Tasi 2014 prima e seconda casa ma anche all’imu 2014 dovuta su seconde case e prime di case di lusso.



Cerchiamo allora di fare il punto in merito a Imu e Tasi 2014 prima e seconda casa, con tutte le informazioni relative a calcolo, aliquote, scadenza e modalità di pagamento tramite F24.

Calcolo Imu 2014 seconda casa e abitazione di lusso: aliquote, scadenza e modello F24



Come ormai ampiamente risaputo, l’Imu 2014 non è più dovuta su prime case e relative pertinenze (box e cantine) ma va comunque versata con riferimento alle abitazioni principali di lusso (categoria A1, A8 e A9), agli immobili diversi (ad esempio seconde case), e a capannoni e immobili ad uso industriale.



Per quel che concerne le aliquote dell’Imu 2014 non sono variate rispetto a quelle deliberate lo scorso anno: 10,6 per mille per le seconde case e simili, 5,8 per mille sulle abitazioni di lusso e 8,5 per mille sugli immobili affittati con contratto di locazione a canone concordato.



Per quel che riguarda invece il calcolo dell’Imu 2014, bisognerà prendere in considerazione la rendita catastale rivalutata al 5% e moltiplicata per un coefficiente che varia a seconda del tipo di immobile.



Il calcolo per l’Imu 2014 non è dei più semplici, per questo motivo vi invitiamo a rivolgervi a dei professionisti abilitati o a fare affidamento a dei pratici calcolatori online; su tutti vi consigliamo il portale amministrazionicomunali.it, visitando il quale sarà a breve possibile utilizzare un semplice ed intuitivo calcolatore (il sito è in manutenzione ma tra alcuni giorni il software dovrebbe essere pronto).



Nel rammentare che l’Imu 2014 andrà versata tramite modello F24, sottolineiamo che la scadenza per il pagamento della prima rata è fissata al 16 giugno (per la seconda resta invece il termine ultimo del 16 dicembre).

Calcolo Tasi 2014 prima e seconda casa: aliquote e scadenza



Più complicato il ragionamento relativo al calcolo della Tasi 2014 prima e seconda casa, il tributo che ha in pratica sostituto l’Imu sulle prime case. La lotta tra Comuni e Stato cui si faceva cenno in apertura ha riguardato proprio le aliquote della Tasi 2014 prima e seconda casa, che stando alla valutazione dei primi, avrebbero generato introiti talmente ridotti rispetti a quelli della ‘vecchia’ Imu da mettere gli stessi bilanci comunali a rischio default.



La disputa è stata vinta dai Comuni che hanno ricevuto un indennizzo da 600 mln di euro più la possibilità di poter incrementare le aliquote Tasi 2014 - fissate al 2,5 per mille sulle prime case e al 10,6 per mille sulle seconde - dello 0,8 per mille col fine di finanziare le detrazioni. Per quanto riguarda le singole aliquote comunali il quadro non è dunque completo, bisogna infatti attendere che le amministrazioni le approvino rendendo poi noto l’esatto ammontare (la procedura verrà certamente espletata nei prossimi giorni).



Per quel che concerne invece il calcolo della Tasi 2014 è necessario assumere la rendita catastale, rivalutarla al 5% e moltiplicare il tutto per un coefficiente che varia a seconda della tipologia di abitazione. Alla risultanza dovrà poi essere sottratto l’eventuale ammontare di detrazioni cui si potrebbe avere diritto. Per il calcolo della Tasi 2014 prima e seconda casa vale infine lo stesso discorso fatto a proposito dell’Imu 2014, con il calcolatore online attivo sul portale amministrazionicomunali.it che sarà presto operativo.



Estremamente delicato invece il capitolo relativo alla scadenza per il pagamento della Tasi 2014 prima e seconda casa; il versamento in due rate (16 giugno e 16 dicembre) sarà infatti esclusivamente riservato ai Comuni che riusciranno ad approvare i bilanci entro il mese di maggio, il tutto in modo tale da poter procedere all’invio al Ministero dell'Economia e Finanza delle deliberazioni di approvazioni delle aliquote e delle detrazioni entro il 23 maggio 2014.



Per gli altri Comuni, il pagamento della Tasi 2014 prima e seconda casa andrà effettuato in un’unica rata, quella del 16 dicembre.