Come eseguire il Calcolo imu e Tasi 2014? E quali sono le nuove scadenze? Vediamo insieme di rispondere a queste domande, fornendovi anche l'elenco dei comuni che devono pagare la Tasi e le relative aliquote. Infine ecco come pagare con f24 o altri metodi.

Calcolo Imu e Tasi 2014: le scadenze

Per l'Imu 2014 è tutto già deciso, ricordiamo che la pagheranno soltanto i proprietari di seconde case abitazioni di lusso e capannoni o immobili industriali. Per l'Imu 2014 la scadenza resta quella prevista del 16 giugno per la prima rata, e le aliquote non sono cambiate rispetto allo scorso anno e restano al 10,6 per mille, 5,8 per mille e 8,5 per mille in base alla categoria (la più alta per seconde case, poi immobili affittati a canone concordato e poi case di lusso)

Anche il calcolo Imu 2014 resta lo stesso dello scorso anno, a differenza che non sarà possibile sottrarre le detrazioni.

Bisogna quindi prendere la rendita catastale dell'immobile, rivalutarla del 5% (moltiplicando la rendita per 0,05) e poi moltiplicare questo risultato per il coefficente che varia in base al tipo di immobile. Se avete bisogno di aiuto potete consultare uno dei tanti calcolatori online, come quello del sole24ore oppure quello su amministrazionicomunali.it. Vista l'Imu, per la Tasi 2014 la situazione è più complicata. Andiamo a vedere.

Tasi 2014 calcolo, scadenze e elenco comuni con aliquote

Per quanto riguarda la scadenza della Tasi 2014 sembrano cambiare ancora le cose. Per tutti i comuni che non hanno deliberato le aliquote entro il 23 maggio la scadenza della prima rata non sarà il 16 giugno, ma è prorogata in autunno. Doveva essere a settembre, ma dalle nuove dichiarazioni del Governo slitterà ancora ad Ottobre.

I migliori video del giorno

In questo caso le aliquote sulla prima casa della Tasi 2014 sono del 2,5 per mille per legge, ma possono esser aumentate ulteriormente fino ad uno 0,8 dai singoli comuni.

Il calcolo della Tasi 2014 è simile a quello dell'Imu 2014, ma dopo i passaggi elencati poco sopra si potrà anche usufruire delle detrazioni. Per una giuda alla Tasi vi rimandiamo all'altro nostro articolo. Intanto di seguito vi forniamo l'elenco dei comuni principali che hanno deliberato l'aliquota in modo che possiate sapere qual'è in base al comune di appartenenza.

Per pagare la Tasi potrete utilizzare il modello F24 recandovi alle poste, ma anche tramite l'home banking che tutte le principali banche mettono a disposizione per pagare comodamente online da casa.

Elenco comuni Tasi 2014

Sono oltre 2.000 i comuni nell'elenco di quelli che hanno deliberato l'aliquota per la Tasi 2014 e in cui si pagherà la prima rata entro la scadenza del 16 giugno 2014. Vediamo di seguito i principali:

  • Ancona 3,3 per mille
  • Bologna 3,3 per mille
  • Cagliari 3,3 per mille
  • Cremona 3,3 per mille
  • Ferrara 3,3 per mille
  • Genova 3,3 per mille
  • La Spezia 3,3 per mille
  • Milano 2,5 per mille
  • Piacenza 3,3 per mille
  • Roma 2,5 per mille
  • Reggio Emilia 3,3 per mille
  • Torino 3,3 per mille
  • Vicenza 3,3 per mille