Come previsto dal decreto Irpef le cartelle di #Equitalia potranno essere pagate a rate. In un'ottica di strategia di avvicinamento al cittadino, posta in essere dall'Ente di riscossione, nel caso in cui il cittadino si trovi in una situazione economica di difficoltà tale per cui non riesca a saldare il debito in un'unica soluzione, potrà chiedere a Equitalia di pagare a rate le somme iscritte a ruolo.

Dopo la scadenza del termine fissato al 31 maggio scorso, si è deciso di rinnovare la sanatoria.

Dunque, i contribuenti in ritardo nei pagamenti delle cartelle, che non hanno usufruito della precedente sanatoria potranno accedere ad un nuovo piano di rateizzazione.

La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 luglio prossimo.

Per poter usufruire del nuovo piano di dilazione beneficio devono essere rispettate due condizioni:

  • la violazione da sanare deve essere intervenuta entro e non oltre il 22 giugno 2013;

  • il piano di rateizzazione ordinaria sarà improrogabile e costituito da un massimo di 72 rate per una durata di 6 anni.

Prevista inoltre la decadenza dal beneficio in caso di mancato versamento di due rate, anche non consecutive, invece di 8, come avviene generalmente (decreto legge n. 66/2014 convertito con modificazioni dalla legge n. 89 del 23 giugno 2014).

E' possibile dunque recuperare i crediti dell'Erario o di altri enti creditori venendo incontro alle esigenze dei contribuenti maggiormente in difficoltà nell'estinguere il loro debiti in un'unica soluzione.

I migliori video del giorno

Secondo le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Equitalia, Benedetto Mineo, un importo di circa 20 miliardi di euro che potrebbe essere rimesso in rateizzazione.

Presentazione della domanda

La domanda di rateazione si può presentare tramite lettera raccomandata a/r o a mano presso uno degli sportelli dell'agente di riscossione competente per territorio e deve comprendere la documentazione necessaria, inclusa la copia del documento di riconoscimento.

I moduli sono disponibili sul sito di Equitalia, alla voce Modulistica, e presso tutti gli uffici sul territorio.

Tutte le informazioni sull'argomento si possono reperire nella sezione "Rateizzare" del sito di Equitalia.