Con l'avvicinarsi del 16 ottobre, data di scadenza della prima rata della #Tasi 2014 nei comuni dove non si è pagata a giugno, i Comuni hanno deliberato le aliquote in base alle quali si effettuerà il calcolo. 

Vediamo quelle deliberate dalle città di Roma, Milano con relative detrazioni.

Aliquote Tasi 2014 Roma

Il Comune di Roma ha deliberato che l'aliquota per la Tasi 2014 per la prima casa è del 2,5  per mille, per tutti gli altri fabbricati e per i fabbricati rurali strutturali lo 0,8 per mille e l'1 per mille. Le detrazioni stanziate dal Comune della capitale variano in base alla rendita catastale dell'immobile: per rendite catastali fino a 450 euro le detrazioni sono di 110 euro, per rendite catastali tra 450 e 650 euro le detrazioni sono di 60 euro, per rendite catastali superiori a 651 euro e fino a 1500 euro le detrazioni ammonteranno a 30 euro.

Aliquote Tasi 2014 MIlano

L'aliquota stabilita dal Comune di Milano per la Tasi 2014 è del 2,5 per mille sulla prima abitzione e dello 0,8 per mille sugli altri fabbricati, Per i fabbricati rurali l'aliquota è stata portata allo 0 per mille. Anche per il Comune di Milano le detrazioni vanno in base alla rendita catastale dell'immobile: per rendite catastali fino a 300 euro le detrazioni sono di 115 euro, per rendite catastali da 301 a 350,99 euro le detrazioni sono di 112 euro, per rendite catastali fino a 400,99 si avranno 99 euro di detrazioni, per rendite catastali comprese tra i 401 e i 540,99 euro si avrà diritto a detrazioni pari a 87 euro, per rendite catastali comprese tra 451 e 500,99 euro le detrazioni previste sono di 74 euro, per rendite catastali comprese tra 501 e 550,99 euro si avranno detrazioni pari a 61 euro, per rendite catastali comprese tra 551 e 600,99 euro le detrazioni previste sono pari a 49 euro ed infine per rendite catastali comprese tra 601 e 700 euro si avrà diritto a detrazioni pari a 24 euro.

I migliori video del giorno

Si ricorda che le detrazioni per rendite catastali superiori ai 350,99 euro sono valide solo se il reddito del proprietario sia di 21mila euro o inferiore ad esso. Ulteriori 20 euro di detrazioni possono essere aggiunte per ogni figlio di età inferiore di 26 anni che dimora nella casa oggetto del pagamento della Tasi 2014.