In questo articolo forniremo delle informazioni utili per il calcolo e il pagamento della Tasi 2014, che dovrà essere corrisposta allo Stato, entro il 16 ottobre da tutti i cittadini italiani residenti nei comuni che hanno fissato le detrazioni e le aliquote su prime e seconde case. Per quanto riguarda la scadenza, bisogna aggiungere che la prima rata Tasi venne fissata in origine entro il 16 giugno, ma solo circa 1.000 comuni hanno fissato le aliquote entro maggio; cosi il Governo ha deciso di rinviare i termini di adempimento per Enti al 10 settembre, data entro il quale doveva essere depositata la delibera. In caso di ulteriore inadempimento la Tasi 2014 dovrà essere pagata dai contribuenti in unica rata il 16 dicembre con l'aliquota base del 1 per mille, soluzione che sarebbe molto conveniente al contribuente.

Per consultare l'elenco dei 5.000 comuni che hanno fissato le aliquote basta scaricare il documento pdf disponibile sul sito pmi.it alla voce ducumenti/delibere tasi2014. Se si desidera calcolare la Tasi senza l'aiuto di Caf, è possibile farlo direttamente sul sito amministrazionicomunali.it che ha messo a disposizione una guida online dove è possibile calcolare l'imposta e stampare il modello F24 prestampato.

Calcolo TASI 2014: aliquote e guida sul calcolo

Le aliquote della Tasi 2014 posso arrivare ad un un massimo del 3,3 per mille sulla prima casa e al 11,4 per mille per quanto riguarda le seconde case. Le altre variabili importanti sono la rendita catastale che va maggiorata del 5% e la percentuale di contribuzione per gli inquilini in affitto che può variare dal 10 al 30% secondo le scelte prese dai Comuni.

I migliori video del giorno

Per quanto riguarda la compilazione della guida online per il calcolo della Tasi 2014 i principali campi sono:

  • Codice: identifica il Comune e viene attribuito automaticamente digitando il nome dello stesso.
  • Categoria: è la categoria catastale a cui appartiene l'immobile (AI, A2, ecc.)
  • Aliquota tasi: bisogna inserire il dato riportato in delibera
  • Detrazioni: campo che troverete sulla destra della guida, dove bisogna inserire delle informazioni personali del nucleo familiare necessarie per ottenere uno sconto sull'imposta.

Compilati i campi dovrete cliccare la voce aggiungi immobile e ripetere le stesse procedure con gli altri immobili di proprio possesso. Terminate le procedure di inserimento basta cliccare la voce 1rata acconto e stampare il modello F24 ordinario o semplificato.