Si avvicina la prima rata Tasi 2014 a Palermo, Firenze, Catania e Bari: ecco detrazioni Tasi, aliquote e calcolo per la prima casa per i cittadini residenti in ciascuno dei grandi comuni indicati. La scadenza della Tasi in ciascun comune è fissata al 16 ottobre per il pagamento della rata di acconto e al 16 dicembre per il pagamento del restante 50 per cento dell'importo dovuto per l'imposta sui servizi indivisibili. Partiamo da detrazioni e aliquote Tasi a Palermo, Catania, Firenze e Bari per poi vedere come calcolare l'importo della prima rata. Il pagamento della tassa va effettuato tramite bollettino postale, modello F24 oppure tramite servizi di home banking.

Aliquote Tasi 2014 a Palermo, Firenze, Bari e Catania e aliquote prima casa in ogni comune

L'aliquota Tasi 2014 a Palermo è stata decisa dal comune al 2,89 per mille, mentre le detrazioni Tasi a Palermo ammontano a 100 euro per edifici con rendita catastale di massimo 300 euro, a 50 euro per rendite comprese tra tale sogli e i 400 euro, e detrazioni di 20 euro per ciascun figlio sotto i 18 anni o ciascun figlio disabile di qualsiasi età. Nel comune di Firenze la Tasi 2014 ha aliquota al 3,3 per mille; le detrazioni Tasi a Firenze variano secondo il seguente schema:

  • 170 euro per rendite catastali degli immobili fino a 300 euro
  • 140 per rendite tra 300 e 500 euro
  • 100 euro per rendite comprese tra i 500 e i 700 euro
  • 70 euro per immobili con rendite tra i 700 e i mille euro
  • 30 euro per immobili con rendita tra mille e 1200 euro.

Inoltre abbiamo detrazioni Tasi a Firenze di 25 euro per ciascun figlio sotto i 26 anni di età.

I migliori video del giorno

Nel comune di Catania la Tasi 2014 ha aliquota sulla prima casa al 3,3 per mille, come nel capoluogo toscano. Le detrazioni Tasi a Catania sono di 50 euro per tutti gli immobili in categoria catastale A2 o A3, mentre per le case nelle categorie A4, A5 e A6 è prevista l'esenzione. Nel comune di Bari la Tasi ha aliquota al 3,3 per mille (sempre in merito all'abitazione principale), con esenzioni per contribuenti con ISEE fino a diecimila euro e detrazione di 100 euro per contribuenti con ISEE compreso tra i 10 e i 15 mila euro.

Calcolo Tasi 2014 a Palermo, Firenze, Catania e Bari: come calcolare l'importo per la prima casa

Il calcolo della Tasi per il comune di Palermo, di Firenze, Catania e Bari ha inizio con la rivalutazione della rendita catastale della casa, che si effettua moltiplicando tale valore per 1,05. In seguito si moltiplica il tutto per il coefficiente fisso di 160, quindi si applica l'aliquota Tasi di Palermo, Firenze, Catania o Bari (ovvero si moltiplica per il valore in millesimi riportato sopra: 3,3 per mille per tutti i comuni tranne Palermo).

Giunti a questo punto per il calcolo della Tasi a Palermo, Firenze, Catania o Bari, va sottratto dal valore ottenuto l'importo delle detrazioni cui si ha diritto. Quindi si divide tutto per due per scoprire l'importo da pagare per ciascuna rata. Attenzione ai casi particolari: per le case affittate va controllato sulla delibera del proprio comune pubblicata sul sito del MEF la quota che pagano gli inquilini, e in caso di comproprietà si dovrà calcolare quanto si deve pagare in proporzione alla percentuale di possesso. Rimandiamo a un nostro precedente articolo chi volesse conoscere come calcolare la Tasi online avvalendosi di software gratuiti.