Dopo la batosta della TARI e della TASI, continua la persecuzione dei cittadini reggini meno abbienti; obbligati dall'Amministrazione comunale a munirsi di un sistema di pagamento elettronico, prima di lasciare questa terra, o meglio, il territorio comunale di Reggio Calabria.

Poiché, soltanto il Comune di Reggio Calabria sugli oltre ottomila comuni italiani, pretende il pagamento degli oneri cimiteriali soltanto ed esclusivamente attraverso l'utilizzo di carte di credito, bancomat e carte prepagate emesse sul territorio nazionale: Visa, Mastercard, Maestro, Posta Pay. Sembrerebbe che non ci sia nessuna possibilità di poter utilizzare altre carte, ad esempio una prepagata tipo Pay Pal, oppure bollettini postali e/o contanti.

Di seguito il link del regolamento:

http://www.reggiocal.it/on-line/Home/Comefareper.../documento111080.html

Sembra proprio che l'Amministrazione comunale di Reggio Calabria voglia obbligare il congiunto o i parenti più stretti del defunto a doversi munire in occasione del decesso, di un sistema di pagamento che soddisfi in pieno soltanto le esigenze del Comune e non quelle dei parenti che, potrebbero non avere nessun'altra possibilità per pagare gli oneri cimiteriali, all'infuori del vecchio e tradizionale contante.

Non pensando minimamente alle difficoltà di chi non possiede Card e soprattutto di chi versando in condizioni d'indigenza non può permettersi di sprecare denaro per munirsi di un sistema elettronico. Il Comune ha pensato soltanto alle proprie comodità, informando i cittadini della novella con il seguente comunicato: "Al fine di ridurre i rischi di maneggio di denaro contanti o di contraffazione dei versamenti con c/c postale e per rendere facile e comodo il pagamento degli oneri cimiteriali, si comunica che, a partire dal prossimo 01 ottobre 2014, il pagamento di detti oneri avverrà solo ed esclusivamente attraverso l'utilizzo di ….omissis".

I migliori video del giorno

Senza mettere in conto il fatto che i pagamenti con Card hanno dei limiti d'importo giornaliero e pertanto, non si può saldare con un'unica operazione l'intero importo del costo di un loculo e di tutti gli altri oneri cimiteriali che, sommati, superano notevolmente gli importi massimi consentiti dal tetto giornaliero della carta. Per questo motivo, anche chi possiede già una Card, non potrà mai pagare in ogni caso tutto l'importo in un'unica soluzione. Il fatto, alquanto singolare, messo a tiro dal Comune di Reggio Calabria nei confronti dei cittadini, è sicuramente da biasimare. #carta di credito prepagata #Carta di credito