Da qualche giorno è possibile pagare le cartelle di #Equitalia richiedendo il piano di rateizzazione degli importi dovuti direttamente on line. A dichiararlo è stato lo stesso ente di riscossione con la pubblicazione di un apposito comunicato. La decisione di Equitalia di aprire alle rateizzazioni on line delle cartelle rappresenta sicuramente un passo in avanti nel difficile rapporto tra i contribuenti italiani e l'ente di riscossione, ma la motivazione che ha portato a questa semplificazione è stata sicuramente dettata dall'enorme numero di rateizzazione di cartelle richieste, i numeri forniti sono di circa 2,5 milioni di richieste di dilazione per un importo superiore ai 28 miliardi di euro; numeri che, visto la crisi che attanaglia i contribuenti italiani, sono destinati sicuramente ad aumentare nell'immediato futuro.

Andiamo quindi a vedere operativamente come richiedere la rateizzazione on line delle cartelle esattoriali di Equitalia:

Innanzi tutto bisogna precisare che le rateizzazioni on line delle cartelle esattoriali sono possibili solo per importi iscritti a ruolo entro i 50 mila euro; sopra questa soglia la richiesta di rateizzazione dovrà essere fatta seguendo la procedura tradizionale, ovvero, tramite raccomandata o recandosi direttamente presso gli sportelli di Equitalia. Per importi inferiori a 50 mila euro sarà sufficiente collegarsi al sito di Equitalia cliccare su "attiva un piano di rateizzazione" nella schermata successiva apparirà il seguente collegamento "per inviare la tua richiesta di pagamento a rate per debiti inferiori a 50 mila euro direttamente dal sito" cliccando sul link si aprirà la maschera di compilazione della richiesta di rateizzazione on line.

I migliori video del giorno

I primi dati da inserire sono ovviamente quelli anagrafici del richiedente, specificando se la rateizzazione viene richiesta in proprio o in qualità di rappresentante legale di una società o titolare di una ditta. Successivamente il sistema richiederà l'inserimento dei dati relativi alla cartella esattoriale; si dovrà specificare: la tipologia dell'atto che si è ricevuto, il numero e la data di notifica e l'importo da pagare. Equitalia provvederà successivamente ad inviare il piano di ammortamento prescelto con i relativi bollettini per effettuare il pagamento. Certo dover pagare le cartelle di Equitalia non è cosa piacevole per nessuno, ma almeno semplificare le modalità di pagamento, in un paese dove regna la confusione, vedi l'ultima vicenda sul pagamento dell'imu sui terreni agricoli ex montani, può essere un passo nella giusta direzione.