Il Senato, per la legge di stabilità 2015, non ha modificato quanto approvato dalla Camera circa gli sconti fiscali per le ristrutturazioni, per l'efficienza energetica, per i lavori di consolidamento antisismico e per l'acquisto di mobili. Misure che certamente daranno sempre più impulso al mercato edilizio che vive ancora in situazione precaria. Settore che, però, dagli incentivi ha certamente ricavato, in questi ultimi due anni, dei benefici. Non si è avuto il boom dell'edilizia, ma miglioramenti in termini di rilancio, sono stati notati grazie appunto alle agevolazioni fiscali avuti dai committenti, proprietari, condomini o affittuari che siano.

In sintesi, vediamo delle tabelle riepilogative di quanto previsto nella legge di stabilità 2015.

Vediamo innanzitutto chi può beneficiare delle agevolazioni fiscali:

  • Possono beneficiare dell'agevolazione non solo i proprietari ma anche gli inquilini, ciascuno per la parte di sua competenza;

  • i soci di cooperative divise e indivise e delle società semplici;

  • gli imprenditori individuali, per gli immobili non adibiti per le merci o beni strumentali;

  • la detrazione spetta anche per l'acquisto di immobili ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative;

  • i contribuenti che intendono usufruire della detrazione per interventi di recupero edilizio possono fruire di un'ulteriore riduzione dell'imposta per l'acquisto di mobili, nonché per l'acquisto di elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+, nonché A per i forni, finalizzati all'arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Vediamo adesso quale è l'ammontare delle agevolazioni. La legge di stabilità, prevede:



  • la proroga a tutto il 2015 della detrazione Irpef del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, sui mobili e sui grandi elettrodomestici;

  • per i lavori per il risparmio energetico la detrazione Irpef è del 65%;

  • per gli interventi antisismici "qualificati" la detrazione Irpef è del 65%;

  • per i lavori sulle parti comuni condominiali, il bonus è del 65%. #Detrazioni fiscali