Come ormai è noto, dal 1° gennaio 2015 sono cambiate le regole e i documenti necessari per il calcolo dell'indicatore della situazione economica equivalente che viene richiesto, ad esempio, per stabilire il costo della retta delle scuole, dei buoni pasto, e di tutto ciò che viene erogato o 'scontato' in base al reddito. Ecco l'elenco dei documenti indispensabili che dovrete portare con voi ai fini del calcolo Isee.

  • Dati anagrafici: carta d'identità e codice fiscale, sia della persona dichiarante che di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • Redditi: per il calcolo Isee fatto nel 2015 sono necessari i dati relativi ai redditi dell'anno 2013. Quindi bisognerà munirsi di modello 730 o modello unico, dei modelli rilasciati dal datore di lavoro o dall'ente che corrisponde la pensione, e delle certificazioni inerenti indennità, compensi, redditi che siano esenti Irpef, trattamenti assistenziali o previdenziali, eventuali redditi prodotti all'estero, assegni di mantenimento per i figli o il coniuge, spese sostenute per i figli (come ad esempio quelle per attività sportive o musicali). Gli imprenditori agricoli dovranno presentare anche la dichiarazione Irap.
  • Patrimonio immobiliare e mobiliare: sarà necessario produrre la documentazione relativa a conti correnti e depositi postali e/o bancari, libretti di deposito, bot, cct, titoli di stato, obbligazioni, etc. Per quanto riguarda immobili di proprietà serve la certificazione che attesti il capitale residuo del mutuo; inoltre certificato catastale, successioni, atti notarili relativi alla compravendita anche se i beni si trovano all'estero. 
  • Portatori di handicap: devono presentare una certificazione che attesti la disabilità, spese eventualmente sostenute per assistenza domiciliare o per ricoveri presso strutture residenziali
  • Autoveicoli di proprietà e imbarcazioni: per gli autoveicoli e i motoveicoli di cilindrata maggiore ai 500 cc, e per imbarcazioni si rende necessaria la targa o i riferimenti della registrazione al P.r.a 

Una delle maggiori differenze rispetto al calcolo Isee in vigore fino al 31 dicembre 2014 è che da quest'anno viene presa in considerazione la giacenza media di un anno presente sul proprio conto corrente: fino all'anno scorso infatti serviva solo l'ultimo estratto conto da cui veniva tratta solo la somma a saldo presente al 31/12. #Detrazioni fiscali