L'Agenzia delle Entrate ha lanciato una compagna informativa per rispondere ai crescenti dubbi in merito al nuovo modello 730 precompilato, disponibile per lavoratori dipendenti e pensionati a partire dal 15 aprile. Per accompagnare 20 milioni di contribuenti in quella che si preannuncia essere una vera e propria rivoluzione nel rapporto tra il cittadino e il fisco è stato creato un sito apposito dove è possibile reperire tutte le informazioni necessarie per scaricare il 730 precompilato, con tanto di video tutorial nel quale un'impiegata virtuale accompagna il contribuente, passo dopo passo, alla novità della Dichiarazione dei redditi on line.

Modello 730 precompilato: il sito per le informazioni

Il nuovo sito ideato dell'Agenzia delle Entrate per aiutare il contribuente è già operativo all'indirizzo 'info730.agenziaentrate.gov', ed è organizzato con una serie di domande e risposte che spiegano come accedere al nuovo modello 730 precompilato.

Le informazioni si trovano nella sezione "I passi da seguire" e vanno da come richiedere il PIN per l'accesso al sito dove scaricare il modello, a come verificare l'ottimizzazione del browser per visualizzare il documento. Il sito elenca anche le date da ricordare:

  • 15 aprile, data a partire dalla quale si potrà scaricare la dichiarazione precompilata;
  • 1 maggio, data in cui sarà possibile modificare e inviare il modello 730 all'Agenzia;
  • 7 luglio, data ultima per inviare il modello.

Il modello 730 precompilato potrà essere inviato senza modifiche, oppure integrato. Quest'anno, quasi tutti i contribuenti avranno bisogno di integrare la dichiarazione rivolgendosi a un CAF o a un professionista abilitato, in quanto non conterrà, nei dati precompilati ricavati dalla Certificazione Unica, le detrazioni spettanti per le spese mediche.

I migliori video del giorno

E' questo un dettaglio che introduce ad un'altra delle novità presenti nella nuova dichiarazione dei redditi la quale, se modificata, trasferisce la responsabilità dei dati in capo a chi effettua materialmente la modifica, con conseguente imputazione di differenze di imposte, interessi e sanzioni in caso di visto di infedeltà della dichiarazione.

Nel caso in cui il sito per le informazioni e il video tutorial non siano sufficienti a risolvere i dubbi, rimane la possibilità di rivolgersi ad un operatore in carne ed ossa chiamando il servizio di assistenza tramite call center dell'agenzia delle entrate.