Le novità introdotte dal modello 730 precompilato a partire dal 2015 sono diverse, si rendono necessarie delle istruzioni per la compilazione del modello 730 precompilato che a partire dall'anno in corso è scaricabile direttamente sul sito dell'agenzia delle entrate o sul portale Inps. Tutte le novità hanno aumentato il carico di lavoro da parte dei caf e dei commercialisti, ma attraverso il portale dedicato è possibile fruire tutte le istruzioni necessarie alla compilazione del Modello 730.

Le novità del modello 730 precompilato.

A partire dal 1 maggio 2015 sarà possibile inviare il modello 730 direttamente da casa tramite computer, dovendo scegliere se confermare la dichiarazione o modificarla tramite l'aiuto di un caf, di un commercialista o di un intermediario autorizzato.

Vi è la possibilità di detrarre le spese di ristrutturazioni edilizie, le spese mediche, le spese scolastiche, i farmaci e le spese di locazione. Per ultimare la dichiarazione c'è tempo fino al 7 luglio 2015, ma si consiglia di inoltrare la pratica almeno una settimana prima della scadenza per scongiurare problemi dell'ultima ora.

Istruzioni compilazione, come riempire il modello 730.

Per riempire correttamente il 730 precompilato bisogna osservare alcune istruzioni basilari per la compilazione, nel caso in cui il precompilato non presenti errori e mancanze, sarà ancor più semplice inoltrare la dichiarazione. Ma nel caso in cui si debbano includere spese detraibili, occorrerà modificare il modello cliccando sull'apposita voce 'Modifica il 730' ed aggiungere tutte le somme detraibili, ma di cui si sia in possesso delle ricevute che dovranno essere allegate o consegnate a chi si occuperà di compilare la dichiarazione.

I migliori video del giorno

L'accesso col pin inps o Agenzia delle Entrate.

Grazie ad un'altra novità, non serve necessariamente possedere il pin dell'Agenzia delle Entrate, perché al portale dedicato è possibile accedere al modello 730, anche con le credenziali dell'Inps. Sulla home page dell'applicativo, in alto a destra bisogna cliccare la denominazione riferita alle credenziali adoperate. Da ricordare infine che il nome utente da inserire è sempre il codice fiscale.