Qualche piccolo inconveniente per i contribuenti che devono inviare la propria Dichiarazione dei redditi con il modello 730 precompilato on line, la novità di quest'anno. L'invio del modello doveva iniziare il primo maggio ma, a causa di problemi tecnici che probabilmente saranno risolti lunedì 04 maggio, non è stato possibile trasmettere la certificazione, così come evidenziato dal sito internet pensionioggi.it. I contribuenti avranno tempo per effettuare questa operazione fino al 7 luglio. Vediamo, nel dettaglio, di cosa si tratta e alcuni dati importanti da inserire per ottenere i rimborsi.

Il modello 730 precompilato dovrà essere inviato tramite via telematica all'Agenzia delle Entrate

Tutti i contribuenti che vogliono presentare il modello 730 precompilato tramite la via telematica dovranno collegarsi al sito internet agenziaentrate.gov.it e scaricare l'apposita domanda redatta dall'Agenzia delle Entrate. Dopo aver verificato che tutti i dati siano corretti e la dichiarazione sia completa in ogni sua parte, è possibile inviare la certificazione alla stessa Agenzia tramite internet entro la scadenza del 7 luglio 2015. La liquidazione delle somme da versare potrà essere effettuata tramite il modello F24, già precompilato on line, mentre per le somme da avere si può indicare le coordinate bancarie del conto corrente sul quale sarà, successivamente, effettuato l'accredito.

Importante è verificare il parametro relativo al sostituto d'imposta, ecco le opzioni

Bisogna evidenziare che il contribuente, prima di trasmettere il modello 730 precompilato, dovrà verificare il parametro relativo al sostituto d'imposta. Questo dato è importante perché non è precompilato dall'Agenzia delle Entrate dato che potrebbe variare nel corso dell'anno. Per questo motivo, il contribuente inserirà questa informazione scegliendo l'opzione on line: assenza del sostituto (nel caso in cui, per esempio, ha perso il lavoro) oppure indicare un nuovo sostituto (se, ad esempio, il lavoratore ha cambiato datore di lavoro).