poste italiane è scesa in campo, in vista delle scadenze del mese di giugno del 2015 su Imu, Tasi e Tari, per facilitare il versamento delle tasse sia per chi sceglierà il canale online, sia per coloro che invece si recheranno presso gli uffici postali. In merito il Gruppo postale ha infatti reso noto che, durante l'orario ordinario di apertura, è stato attivato presso gli uffici postali uno sportello che è dedicato proprio al pagamento dei bollettini postali e dei versamenti con il modello F24 di Tasi, Tari ed imu. In questo modo Poste Italiane punta a facilitare ed accelerare le operazioni di pagamento per chi in questi giorni è chiamato al versamento dei tributi.

Per l'Imu 2015, inoltre, Poste Italiane ha attivato sul proprio sito Internet, anche per chi non è registrato al portale dei servizi online, un servizio che permette di stampare il modello F24 in triplice copia unitamente ad un codice identificativo che permetterà allo stesso modo di accedere presso gli uffici postali allo sportello dedicato per il pagamento delle imposte comunali sopra indicate. Per quel che riguarda i bollettini, inoltre, Poste Italiane ricorda come per chi ha almeno 70 anni il costo applicato non sia di 1,30 euro ma di soli 0,70 euro. La riduzione per chi ha almeno 70 anni vale peraltro anche per tutte le bollette intestate e per i bollettini postali, quindi per esempio per le utenze di acqua, luce, gas e telefono, per il canone Rai, per le multe, per il bollo auto e per le rate dei finanziamenti.

I migliori video del giorno

Con il canale online, presso gli uffici, e tramite gli altri soggetti abilitati, Poste Italiane ricorda come il timbro postale sia garanzia di liberazione dal debito per la somma corrispondente che è riportata sulla ricevuta che poi dovrà essere conservata. Per pagare un bollettino di conto corrente, tra l'altro, non è necessario presentarsi con i contanti o essere correntisti Bancoposta visto che, tra l'altro, è possibile pagare anche con i Bancomat che sono emessi da tutti gli istituti di credito.