Con l'approvazione della Legge di Stabilità, che ormai è davvero vicina, il Canone Rai 2016 arriva finalmente alla sua versione definitiva. Questa si trova nell'articolo 10 della manovra del Governo, dal titolo 'Riduzione Canone Rai'. In questo articolo viene ribadito che dal prossimo anno il Canone Rai sarà pagato dai contribuenti attraverso la bolletta della luce della propria abitazione. Inoltre viene anche sancito che per quest'anno l'importo di questa tassa passerà da 113,5 a 100 euro. Questa tassa dovrà essere pagata solo per le abitazioni residenziali e solo nel caso si tratti della prima casa. Il pagamento avverrà con cadenza bimestrale, con importi da 20 euro a bolletta fino ad ottobre.

Questo però avverrà solo a partire dal 2017, in quanto nel 2016 si inizierà a pagare con la bolletta di luglio. 

Nel 2016 si inizierà a pagare da luglio

Quindi a luglio solo per quest'anno, con la bolletta della luce tutti i contribuenti interessati si troveranno a dover pagare 70 euro di Canone Rai 2016 e cioè la rata di luglio e quelle dei mesi precedenti. Il motivo è che le società elettriche dovranno adeguare le bollette, prima di poter inserire l'importo relativo al Canone. Dal 2017 invece tutto funzionerà regolarmente e dunque questa tassa si comincerà a pagare fin dalla prima bolletta dell'anno. Inoltre un altro dei motivi del ritardo è che occorre aspettare il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo economico, che chiarirà definitivamente le modalità del nuovo Canone Rai 2016

Addio al suggellamento

Nel 2016 i criteri di esenzione rimarranno gli stessi degli scorsi anni.

I migliori video del giorno

In futuro le maggiori entrate che dovrebbero derivare dal nuovo modo di pagare il Canone Rai 2016 dovrebbe consentire al governo di allargare la platea degli esenti. Tra le novità più interessanti della nuova normativa c'è sicuramente quella secondo cui viene meno la possibilità di non pagare il Canone Rai attraverso il suggellamento. Inoltre il possesso dell'apparecchio televisivo, che sta alla base del pagamento del Canone Rai, sarà presunto. Toccherà quindi all'utente dimostrare di non avere in casa tv mediante apposita autocertificazione. Infine ricordiamo che chi paga la bolletta della luce attraverso domiciliazione bancaria, pagherà in automatico anche questa tassa senza alcun preavviso.