Continuano le polemiche sulla riscossione del #Canone Rai mediante l'addebito diretto sulla bolletta dell'energia elettrica, la cui prima rata dovrebbe essere pagata nel mese di luglio 2016. Sebbene l'Agenzia delle Entrate lo scorso 24 marzo ha predisposto un modello di dichiarazione che consente di non pagare tale tasse nei casi in non si è in possesso di un televisore (la scadenza per presentare tale modello è prevista per il 30 aprile). Lo scorso giovedì 14 aprile il Consiglio di Stato ha clamorosamente bocciato il decreto che regola il canone Rai inserito nella bolletta elettrica. Vediamo i motivi della bocciatura e le conseguenze.

Motivi e conseguenze della bocciatura del CdS

I motivi per cui il Consiglio di Stato ha bocciato il decreto ministeriale che inserisce il canone Rai nella bolletta della luce risiedono nel fatto che nel testo del decreto manca una definizione di "apparecchio tv" e la chiarezza sul pagamento una sola volta. Una bocciatura che si allarga anche al fronte della privacy, vista l’elevata mole di dati che si scambieranno gli enti coinvolti.

Quale sarà la conseguenza del parere del Consiglio di Stato? A spiegarlo è la Codacons secondo cui il Governo dovrebbe sospendere il decreto del pagamento del canone in bolletta se non saranno superate le pesanti criticità rilevate. Si pagherà o meno il canone Rai il bolletta a luglio? La risposta non è ancora certa dato regna il caos più totale, motivo per cui il Governo farebbe bene a rinunciare del tutto al provvedimento, conclude il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Sanzioni per chi dichiara il falso sul non possesso della Tv

Mancano solo 14 giorni al 30 di aprile l'ultimo giorno utile per presentare l'autocertificazione di non possesso tv per non pagare il canone Rai 2016 (il termine è prorogato al 10 maggio per la procedura online). Occhio a fare i furbi in quanto  rischiate una condanna dagli 8 mesi ai 4 anni di carcere, nel caso dichiarate il falso (di non possesso tv o falsa residenza).

I migliori video del giorno

Cosa succederà lo sapremo nei prossimi giorni continuate a seguirci, premete il tasto segui.