Quando si tratta di fisco e di dichiarazioni d'imposta è meglio non farsi trovare impreparati. Capita spesso, infatti, che il contribuente, in buona fede, si ritrovi a dover fare i conti con sanzioni e ripercussioni fiscali conseguenti ad erronee dichiarazioni. Il miglior modo, dunque, per non incorrere in questo pericolo è studiare bene la propria situazione patrimoniale e reddituale avendo ben chiare le norme e le procedure da seguire per evitare gli accertamenti da parte dell'#agenzia delle entrate.

L'Agenzia delle Entrate, per facilitare contribuenti, professionisti fiscali e i cittadini in generale, ha pubblicato presso il proprio sito il modello e le istruzioni necessarie per la compilazione della dichiarazione #Iva 2017.

Sempre sulla stessa pagina l'Istituto ha inoltre pubblicato tutte le novità relative alla materia, in modo da poter renderle visibili a tutti e rendere possibile la compilazione agli interessati.

Le indicazioni dell' Agenzia delle entrate per la Dichiarazione IVA 2017

Prima di procedere con la compilazione, tuttavia, è importante ricordare che quest'anno la data di scadenza per la compilazione è fissata al 28 febbraio 2017, oltre questa data non sarà più possibile inviare il modello, a meno che non si decida di ricorrere al versamento del saldo annuale Iva - entro il termine previsto per le imposte relative alla #Dichiarazione dei redditi - con una maggiorazione dello 0,40% per ogni mese successivo al termine ordinario non rispettato. Nel 2018 la data ultima per la presentazione sarà quella del 30 aprile.

I migliori video del giorno

Passando invece alle novità, una delle più importanti di questo nuovo anno è quella che non permette più la presentazione della dichiarazione Iva attraverso il modello Unico (e cioè in forma unificata con la dichiarazione dei redditi).

I modelli idonei alla presentazione della dichiarazione Iva 2017 invece sono scaricabili direttamente sul sito dell'Agenzia delle Entrate dove è possibile prendere visione dei dichiarativi Iva 2017, del modello Base Iva 2017 e del modello Iva 74-bis, aggiornati e modificati sulla base delle ultime novità introdotte in materia e in rispetto di tutte le norme previste.