Già a partire dal 18 aprile è possibile inviare il modello 730 precompilato all'Agenzia delle Entrate. Ma quali sono le altre scadenze? Sono molte le detrazioni di cui sarà possibile godere sull'anno di imposta 2016. Inoltre si estende anche il numero di informazioni che sono già presenti all'interno del modello facilitando così la compilazione da parte degli utenti. Le informazioni già inserite sono circa 800 milioni e comprendono anche spese veterinarie, sanitarie, farmaceutiche e di riqualificazione energetica. Vediamo tutte le scadenze e le novità del nuovo modello 730 precompilato.

Scadenze e tempistiche per il 730 precompilato 2017

Avere un modello precompilato facilita senza dubbio i contribuenti poiché questi non dovranno effettuare molte modifiche.

Non saranno richiesti nemmeno ulteriori controlli. al momento il modello non permette al contribuente di effettuare delle integrazioni. Si dovrà infatti attendere il 2 maggio per poter effettuare delle modifiche. Il 30 giugno sarà l'ultimo giorno utile per poter effettuare il saldo e il primo acconto da parte di quei contribuenti che presentano modello dei redditi o non hanno il sostituto d'imposta. L'ultimo giorno per poter inviare il modello è il 23 luglio mentre per i Caf e commercialisti è il 7 luglio. Il 31 luglio sarà l'ultimo giorno utile per poter versare il saldo e il primo acconto con una maggiorazione però dello 0.40 per cento a titolo di interesse. Il 2 ottobre scade il termine per la presentazione del modello dei redditi precompilato. Infine il 25 ottobre è l'ultimo giorno per poter presentare il 730 integrativo. Solo il Caf o un professionista abilitato potranno fare tale presentazione.

I migliori video del giorno

Le detrazioni per il modello del 2017

Da quest'anno è possibile consultare e, se necessario, correggere la dichiarazione precompilata 2016, purché sia stata inviata tramite l'applicazione web. Tra le detrazioni presenti all'interno del modello emergono intanto le spese sull'acquisto di mobili, sul mutuo delle prima casa. gli incentivi relativi al bonus 'Dopo di noi'. Sarà possibile richiedere anche detrazioni circa gite scolastiche, mensa, corsi di lingua inglese.

Nel modello 730 precompilato ci sono dei dati già comunicati all'Agenzia delle Entrate. Tra queste rientrano gli oneri soggetti a detrazione o deduzione, i dati che sono presenti nell'anagrafe tributaria, alcuni dati che si possono riscontrare dalla Dichiarazione dei redditi e le info che provengono dalla certificazione Unica comunicata all'Agenzia delle Entrate. L'obiettivo di questo modello 730 è quello di avere un testo automatizzato per il quale il contribuente non dovrà effettuare alcuna integrazione o modifica. Per visualizzare il proprio modello 730 o il modello Redditi, basta entrare nell'area riservata del sito delle Entrate e inserire i propri dati di accesso.

Per avere le credenziali, bisognerà accedere alla sezione Fisconline, e fare la registrazione. Le prime 4 cifre del codice Pin sono fornite immediatamente mentre le altre sei cifre e la password per il primo accesso saranno spediti direttamente al domicilio.