La legge di stabilità 2017 ha messo a disposizione una serie di aiuti per le famiglie italiane, tra questi la possibilità di un supporto alle spese scolastiche dei figli minori con età compresa tra 0 - 3 anni. Il bonus asilo nido 2017, corrisposto dall'Istituto di previdenza sociale su richiesta dell'interessato, prevede la possibilità di coprire le rette corrisposte per la frequenza di asili nido pubblici e privati, inoltre può essere richiesta anche l'assistenza a domicilio per i bambini con età inferiore a 3 anni, affetti da patologie croniche.

Modalità per far domanda

L'Istituto di previdenza ha stabilito come termine ultimo per la presentazione delle domande [VIDEO] il 31 dicembre 2017.

Al fine di poter beneficiare di codesto bonus, alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  • Ricevuta attestante l'avvenuto pagamento delle rette scolastiche, utili a verificare la frequenza del minore nel periodo giugno - luglio 2017
  • Dichiarazione di iscrizione del minore all'anno scolastico 2017/2018
  • Se il minore è iscritto per la prima volta all'asilo nido, per poter beneficiare del contributo, dovrà essere presentata la ricevuta di almeno un pagamento della retta, al fine di dare prova dell'avvenuta iscrizione.

Si ricorda che la domanda di partecipazione potrà riguardare anche il supporto all'assistenza domiciliare per i bambini affetti da gravi patologie, in tal caso alla documentazione dovrà essere allegato un attestato rilasciato dal pediatra contenente la dichiarazione d'impossibilità del bambino di frequentare l'asilo nido.

I migliori video del giorno

Dove presentare la domanda?

Indipendentemente dalla classe di reddito, la domanda di partecipazione dovrà essere presentata nel termine sopra indicato, all'istituto di previdenza sociale. Il rimborso delle spese sostenute avverrà solo nel caso in cui alla domanda siano stati allegati tutti i documenti che dovranno certificare l'effettiva frequenza scolastica del minore e nel caso di assistenza domiciliare, la presentazione del certificato di attestazione d'impossibilità a frequentare l'asilo.

Quale sarà la somma che verrà rimborsata?

Il contributo massimo erogato dall'Inps [VIDEO], una volta accettata la domanda, corrisponde a 1000 euro. Lo stesso istituto precisa che il bonus asilo nido non può essere usufruito nello stesso momento del voucher baby sitter, inoltre lo stesso non può essere cumulato con le detrazioni fiscali previste per la frequenza dell'asilo nido.