La tassa sui rifiuti Tari ridotta in caso di beneficenza. È un provvedimento introdotto dall'amministrazione comunale di Pont-Saint-Martin in Val d'Aosta. La nuova norma che porta alla diminuzione della quota della Tari è diretta a tutti coloro che aggirano lo spreco alimentare promuovendo un supporto per i più bisognosi, donando loro del cibo.

La Tari ridotta per donazione ai bisognosi

Come riportato da Fanpage, il provvedimento sulla Tari è stato promosso dal vicesindaco Fabio Badery, approvato dal Consiglio comunale.

Pubblicità
Pubblicità

Una norma che ha apportato una modifica nel regolamento sulla tassa rifiuti. Con tale disposizione il Comune ha accolto in pieno la norma nazionale in materia di beni e prodotti che vengono accuratamente ritirati dal commercio da parte delle aziende dai loro reparti commerciali, industriali, professionali e della catena di produzione in generale, specializzate non solo nella produzione ma anche della distribuzione di generi alimentari.

Pubblicità

Alcuni enti, in forma del tutto gratuita, senza alcun fine di lucro, si azionano per donare in modo diretto, oppure indiretto, i beni alimentari di prima necessità, e non solo, a tutte le persone che versano in condizioni di bisogno e agli indigenti.

Sconto rifiuti per le attività commerciali

La norma che introduce la detrazione la tassa dei rifiuti è diretta a tutte le attività commerciali presenti sul territorio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse

Gli esercenti dei pubblici esercizi, cioè tutti i commercianti, possono ricevere uno sconto sul pagamento della Tari scegliendo il canale diretto per le donazioni a associazioni no profit presenti nel Comune, oppure a enti regionali.

Una donazione per uno sconto sui rifiuti

I commercianti, per ottenere lo sconto sulla tassa dei rifiuti, devono donare in un anno circa 50 chili di cibo. Per portare in detrazione la Tari, i commercianti devono presentare un'istanza in carta semplice, con allegata tutta la documentazione che certifica la donazione entro il 30 aprile dell'anno successivo.

In seguito alla presentazione dell'istanza, il Comune esegue le verifiche e procede con lo sconto della Tari. Parliamo di uno sconto di circa il 20% sull'importo da versare o di un accredito del rimborso sul conto corrente indicato dal commerciante. Il Comune valdostano ha voluto creare un sistema funzionale per garantire l'accesso rapido e veloce a tutte le attività commerciali, approvando una norma con una doppia finalità: da un lato lo sconto sulla tassa rifiuti in virtù delle donazioni elargite e dall'altra parte una burocrazia ridotta al minimo.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto