Il 28 agosto Nintendo ha annunciato il lancio di una nuova versione della sua console portatile: la 2Ds. La novità principale sta nel fatto che abbandona l'effetto 3D ma è compatibile con i giochi della 3Ds e della Ds; la console, che sarà messa in vendita il 12 ottobre, sarà destinata a un ampio pubblico. Ecco la dichiarazione di Reggie File-Aime, responsabile della filiale americana di Nintendo, all'agenzia di stampa Reuters: "Nintendo non guarda solo ai consumatori che dispongono di un telefono o di un tablet touchscreen ma a tutti i consumatori, e soprattutto a quelli più giovani".

Pubblicità
Pubblicità

Il punto forte potrebbe essere il costo: 129 dollari, pari a 97 euro, più basso rispetto a quello delle precedenti console e alla concorrenza. L'annuncio del lancio della Nintendo 2Ds pare un modo per salvaguardare il suo predominio sul mercato delle console portatili, settore in cui i giapponesi sono leader da anni.

Secondo quanto riportato dal sito Vg Chartz, sono oltre 33 milioni le 3Ds vendute nel mondo, di contro a poco più di cinque milioni di Playstation Vita.

Pubblicità

Nel corso del salone della Gamescom, a Colonia, la Sony ha d'altra parte annunciato una riduzione del prezzo della sua console portatile. Allo stesso modo, comunicando l'uscita della 2Ds, la Nintendo ha annunciato un calo del prezzo, negli Stati Uniti, del modello per così dire "deluxe" della Wii U, passando da 350 a 300 dollari (vale a dire da 260 a 225 euro).

Da quando l'ha lanciata, la Nintendo ha venduto 3,61 milioni di Wii U, e dovrà ora fronteggiare il lancio della Playstation 4 di Sony e della XBox One di Microsoft.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Videogiochi

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto