Tim Berners-Lee insieme al collega Robert Cailliau diedero vita al WWW ovvero il Wolrd Wide Web, era il 13 marzo 1989, rispettivamente inglese il primo e belga il secondo, sono gli artefici della rivoluzione culturale e sociale più importante di tutti i tempi, un qualcosa che ha cambiato gli assetti sociale ed economi fino ad influenzarne mode e persino la politica, che oggi in parte viene fatta proprio sul web, nessuno avrebbe mai potuto scommettere 25 anni sul successo planetario che quell'idea sarebbe diventata quello che usiamo tutti i giorni.

Impossibile anche per i futuristi più evoluti, la Rete era già molto diversa 10 anni fa, lo era ancora di più 15 anni ed all'epoca nessuno poteva pensare ad un futuro in cui ognuno sarebbe stato inglobato nel web grazie a siti come Facebook, il sociale in tutte le sue sfaccettature a contribuito in questi ultimi anni ad avvicinare sempre più persone, un po' per moda, chi per voyeurismo o semplice narcisismo, fatto sta che la formula è assolutamente vincente.

La crescita del web comincia a metà degli anni '90, quando nascono i primi motori di ricerca che oggi in molti casi sono scomparsi, chi non ricorda Altavista, Lycos ed altri oggi purtroppo semiscomparsi, ma la spinta maggiore il web di quegli anni l'ha ottenuta grazie ai contenuti pornografici, non bisogna dimenticare che in quel periodo di contenuti veri e propri ce ne erano veramente pochi, il motore trainante era appunto la pornografia che al tempo era fatta solo di immagini e qualche video, poco pratici da vedere a causa delle connessioni troppo lente, le mitiche dial up.

E così arriviamo ai nostri giorni, la forza del WWW consente, oggi grazie anche alle più recenti tecnologie, ad ognuno di noi di essere un produttore di contenuti, per cui ci sono anche molti editori indipendenti, con un'offerta di informazioni e contenuti che mai prima era stata possibile, un'altro primato importante riguarda la diretta concorrenza con i media vecchio stampo, uno tra tutti la TV, la quale in questi ultimi 10 anni ha perso una gran fetta di ascolti, un sito come YouTube conferma questo dato, per non parlare poi dei notevoli progressi e vantaggi per le comunicazioni.

Oggi siamo arrivati al punto che dipendiamo dalla Rete e da quella meravigliosa idea del WWW, quasi totalmente, non c'è cosa che non facciamo attraverso di essa, acquistiamo e vendiamo cose, andiamo in banca senza uscire da casa, ci intrattiene, studiamo ed impariamo cose, probabile che Tim Berners-Lee non aveva pensato a tutto questo, ma questa è una di quelle cose che una volta messa in moto sai da dove parte ma non sai mai dove può arrivare, il WWW è appena partito.

Segui la nostra pagina Facebook!