Il mondo, attento al climate change e all'ineludibile importanza delle fonti energetiche alternative e rinnovabili, celebra il 12 giugno in Italia la sua Giornata Mondiale del Vento, quest'anno organizzata dall'ANEV, l'Associazione Nazionale Energia del Vento. Un appuntamento che si prefigge di informare, sensibilizzare e stimolare cognizioni e applicazioni nuove, consumi responsabili e studi innovativi, legati ad una "forza" inesauribile e pulita.


La manifestazione, partecipata dalle più alte istituzioni italiane, con l'adesione della Presidenza della Repubblica, vedrà comporre un tavolo convegnistico dal tema: "Eolico: come raggiungere gli obiettivi europei al 2030 tra falsi miti e fatti concreti", organizzato alle 14.30 presso l'Auditorium del GSE, in Viale Maresciallo Pilsudski 92, a Roma. Accanto alla rappresentanza ministeriale per l'Ambiente e per lo Sviluppo Economico italiana, saranno presenti il Commissario AEEG, Confindustria Energia, esponenti partitici con delega al settore, la Fondazione Green Italia, la FREE, la AD Terna Rete Italia, il GSE.


Quest'anno, l'appuntamento scientifico-economico dedicato al vento vedrà anche la presenza del compositore e premio Oscar Nicola Piovani, presentatore d'una sua lezione-concerto, legata ai temi della Giornata Mondiale del Vento, presso l'Auditorium del MAXXI.


Fonte inesauribile e diffusa, il vento genera annualmente in Italia una movimentazione economico-finanziaria pari a 3,5 mld di euro circa, fra investimenti diretti e indiretti, coinvolgendo l'attività di circa 37.000 addetti, numero prevedibilmente raddoppiabile nel prossimo decennio. Per cui, favorire nuovi standard, impostare più ambiziosamente una soglia maggiore di apporto alternativo di energia da rinnovabili nella UE, ben oltre il 27% prefisso dalla Commissione Europea, dovrà divenire l'inderogabile "must" politico-economico previsionale da adottare.


Tavolo tecnico e lezione artistico-ambientale sono stati accolti entusiasticamente anche da E.ON, tra i maggiori gruppi energetici del pianeta, che ha solidarizzato con l'iniziativa, sostenendone l'indispensabilità e la qualità.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto