Le self-driving car di Google accusano il primo incidente con feriti nella loro sperimentazione. A comunicarlo è stata la stessa Google che ha colto l'occasione per mostrare anche alcuni dati legati alle autovetture.

L'incidente

L'incidente è avvenuto ad una Lexus sports adattata come self-driving car da Google. La stessa Google ha fornito tutti i dati relativi alla dinamica. L'autovettura stava transitando in una strada urbana di Mountain View in California quando è stata vittima di un tamponamento. La macchina si trovata in coda ad un semaforo, quando il guidatore posteriore, forse distratto, non ha frenato in tempo e ha tamponamento la vettura di Google. L'impatto è stato circa di 30 km/h, nulla di serio, infatti i 3 impiegati di Google a bordo della Lexus hanno subito un normale colpo di frusta. Quindi sono stati subito rilasciati dall'ospedale e si possono considerare come feriti lievi.

La statistica

Google ha così colto l'occasione per mostrare i dati sulle 20 Lexus adattate da Google che stanno girando in test per le strade della California. In oltre 6 anni di test e oltre 3 milioni di chilometri di strada percorsi ci sono stati 14 incidenti, compreso quest'ultimo. Secondo Google nessuno di questi è stato causato dalla guida automatica di Google. Un risultato quindi molto incoraggiante per le self-driving car. Inoltre 11 dei 14 incidenti sono stati dei tamponamenti posteriori. Il responsabile del progetto ha dichiarato che le Google car vengono spesso tamponate da guidatori distratti, quasi a sottolineare come la guida automatica possa evitare tutto ciò.

Le aspettative future

Questi dati dimostrano come le self-driving car siano un fenomeno possibile e adattabile alla grande distribuzione. Visto che tutti gli incidenti sono stati causati da altre vetture è la dimostrazione su come queste auto rappresentino anche un passo avanti per la sicurezza. Se tutte le vetture fossero guidate in modo automatico allora potrebbero non esserci più incidenti e la sicurezza stradale sarebbe migliorata drasticamente.
Segui la nostra pagina Facebook!