L'amnesia digitale è l'effetto di avere sempre la connessione internet a portata di mano. Il nostro cervello tende a dimenticare le cose che prima si ritenevano importanti, perché sa di potevi accedere in ogni momento. È il risultato di uno studio condotto da "Kaspersky", un famoso produttore di antivirus.Lo studio è stato condotto in Europa su un campione di 6 mila persone.

I risultati dello studio

L'80% degli intervistati sostiene che i motori di ricerca siano un'estensione del proprio cervello, un modo per sapere più cose, insomma.

Il 36%, invece, ammette che spesso non prova nemmeno a ricordare le cose, ma ricorre direttamente alla rete. Non solo, il 24% dei soggetti afferma di dimenticare quello che ha letto poco dopo che l'utilità dell'informazione ha fatto il suo corso. Questo fenomeno è correlato al diffondersi dei dispositivi portatili, perché in passato era diverso: il 60% delle persone, infatti, ricorda perfettamente il numero di telefono della casa dove è cresciuto ma non il numero di cellulare dei propri figli.

"Google Effect"

Uno studio simile era già stato fatto nel 2011 dalle università di Harvard, Columbia e Wisonsin e aveva rilevato "l'effetto Google". Con la possibilità di accedere ad ogni tipo di informazione in qualsiasi momento, il nostro cervello è mutato;invece di trattene l'informazione, memorizza il percorso da fare per potervi accedere. Lo stesso vale per le foto:secondo una ricerca pubblicata su "Psychological Science" avere la possibilità di scattare foto in ogni istante diminuisce la capacità di trattenere i dettagli delle esperienze vissute.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Smartphone Google

Perdere i ricordi fa paura

Lo studio Kaspersky non giudica se questo sarà positivo o negativo per le nostre capacità intellettuali, quindi non ha analizzato questo fattore, ma l'effetto che avrebbe sulle persone che possiedono dispositivi come smartphone, iPhone o tablet,la perdita della connessione e dei dati che ci sono all'interno. Il 40% è consapevole che è un'eventualità possibile, dichiarando anche che sarebbe causa di un senso di tristezza, mentre per il 20%sarebbe causa di vero e proprio panico.

La ricerca Kaspersky, da produttrice di antivirus, non è disinteressata; infatti, se non possiamo fare a meno degli Smartphone, almeno possiamo proteggerli dalle minacce informatiche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto