Pokémon Go è divenuta in brevissimo tempo l'app del momento, sebbene ancora non sia stata diffusa in tutto il mondo, ma solo in alcuni Paesi, come l'Australia. La data di uscita internazionale è stata fissata inizialmente per il prossimo 15 luglio, ma sin da ora si sa che verrà posticipata. Il motivo? Troppo successo che fa crashare il server.

Pokèmon Go, cos'è e come funziona

Chi oggi ha un'età compresa tra i 25 e i 30 anni sa bene cosa siano i Pokèmon: circa vent'anni fa, infatti, il cartone animato ebbe un successo mondiale.

I piccoli mostri tascabili conquistarono tutti: la saga dei cartoni animati raccontava le vicende di alcuni umani che lottavano strenuamente per catturare con le mitiche Pokè Ball quanti più mostriciattoli possibile, tra cui il più famoso e ambito Pikachu. L'app Pokèmon Go parte proprio da questa storia e da questi personaggi e ci aggiunge una tecnologia ancora poco conosciuta e utilizzata, quella della realtà aumentata. In questo modo, chiunque scarichi l'app sul proprio smartphone potrà in prima persona catturare i Pokèmon che gli compariranno davanti, magari al bar dove sta sorseggiando un buon caffè o dal dentista o ancora al supermercato.

L'obiettivo è quello di catturare quanti più Pokèmon possibile per salire di livello e creare la propria squadra di mostri tascabili da schierare contro gli amici. L'enorme successo registrato in queste settimane con la fase di lancio del prodotto è principalmente dovuto al fatto che, sin dalla comparsa delle prime app, i fans della saga dei Pokèmon ha voluto fortemente l'uscita di un'applicazione che avesse a che fare con questo cartone animato.

Inizialmente, la Nintendo si è disinteressata allo scopo di vedere crescere le vendite del Nintendo, unica piattaforma che forniva un gioco ad hoc; adesso però ha scelto di sbarcare anche nel mondo dell'app e si può dire che sarà sicuramente un successo galattico.

Pokèmon Go e i primi incidenti

La realtà aumentata causa notevoli problemi: un ragazzo del Wyoming, mentre era alla ricerca di un Pokèmon acquatico nei pressi di un fiume, ha rinvenuto un cadavere, mentre una band di rapinatori ha attirato undici giocatori in un posto isolato per rubare loro tutto ciò che avevano.

Per queste ragioni, la polizia ha già lanciato l'allarme: conviene sempre tenere i piedi per terra e gli occhi sulla vita reale, anche se la vibrazione del vostro telefono mentre siete alla guida vi avvisa che di fronte avete il più raro dei Pokèmon.

Segui la pagina Apple
Segui
Segui la pagina Android
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!